17 febbraio 2009

PUGLIA E BASILICATA

Undicesima tappa del Tour delle Regioni: Bari, 17 febbraio 2009

drfd.jpg - 145x102 - 17.31 kbBari, 17 febbraio 2009

 

PRESENTI

Presidenza nazionale
Massimo Achini
Mons. Claudio Paganini
Renato Picciolo
Daniele Pasquini
Daniele Paoletti

Comitato Regionale Basilicata
Eustachio Di Cuia – Presidente
Biagio Rondinone – Revisore dei Conti
Francesco Paolo Cuscianna – Consigliere

Comitato provinciale di Matera
Cristoforo Di Cuia – Presidente
Elisabetta Di Cecca – Coordinatore Area Formazione
Martino Barbone – Consigliere

Comitato provinciale di Potenza
Lorenzo Calia – Commissario

Comitato Regionale Puglia
Leonardo Diso - Presidente

Comitato provinciale di Bari
Serafina Grandolfo – Presidente
Roberto Mattia – Coordinatore Attività Sportiva
Elisabetta Piscopo – Presidente Associazione Culturale Askòs
Maria Giovanna Beatrice – Amministratore
Simona Tundo – Consigliere provinciale, Responsabile Area Formazione
Emanuele Antuofermo – Consigliere provinciale, Responsabile settore legale
Antonio Buongiorno – Consulente ecclesiastico
Luigi La Forgia

Comitato provinciale di Barletta Andria Trani
Gaetana Tania Zenga - Presidente


Comitato provinciale di Brindisi
Francesco Maizza – Presidente
Ivano Rolli – Vicepresidente vicario
Maurizio Asparra – Coordinatore Attività Sportiva
Dario Murra – Coordinatore Area Formazione
Angelo Molfetta – Consigliere provinciale

Comitato provinciale di Cerignola
don Angelo Festa – Consulente ecclesiastico

Antonio Massa – Presidente

Comitato provinciale di Conversano
Vito Sgobba – Presidente
Giovanni Cavallo – Coordinatore Attività Sportiva
Giacomo Giannone – Coordinatore Area Formazione
Martino Sgobba – Segretario

Comitato provinciale di Foggia
Michelangelo Rubino – delegato

Comitato provinciale di Lecce
Marco Calogiuri – Presidente
Riccardo Mazzeo – Segretario
Andrea Iurlaro - Vicepresidente

Comitato provinciale di Melfi
Felice D'Urso – Presidente
Marco D'Errico – Coordinatore Area Formazione
Michele Destino – Coordinatore Attività Sportiva
Giovanni Mazzeo – Collegio nazionale probiviri
 

Comitato provinciale di Molfetta
Damiano Minervini - Presidente

Comitato provinciale di Ostuni
Umberto Cavallo – Presidente
Domenico Triarico – Vicepresidente vicario

Concetta Loparco – Segretario

Comitato provinciale di Taranto
Antonio Melfi - Presidente
Vincenzo Labbate – Vicepresidente
Raffaele Nisi - Amministratore

Comitato provinciale di Terra d'Otranto
Antonio Greco – Vicepresidente
Fabiola Mengoli – Segretaria
Daniela Diso – segretaria verbalizzante
Cinzia Licci – Consigliere
Domenico Mengoli - Amministratore


INTERVISTE

Leonardo Diso – Presidente CSI regione Puglia
Ringrazia la Presidenza nazionale per la grande sollecitazione ricevuta con l'inizia del Tour delle Regioni.
La Puglia esce da una straordinaria Assemblea elettiva, che ha visto al centro la tensione verso l'unità. Si è lavorato su un progetto, proposto in Assemblea con l'intento di farne un progetto condiviso, ma che purtroppo non ha raccolto il pieno consenso.
Da tutti attestazioni di stima e fiducia per il lavoro che si sta intraprendendo.
Al centro un'attenzione forte alla attività sportiva e all'attività formativa, come pilastri di cui la nostra associazione non può fare a meno.
Si constata un processo di crescita in atto, che deve essere accompagnato da parte delle presidenze dei vari comitati territOriali, per sostenere le società sportive, nate nelle parrocchie, nelle palestre, nei CRAL, così come quelle che nascono in maniera spontanea.
Attività formativa: a livello nazionale i costi della partecipazione agli eventi hanno talvolta impedito di seguire le proposte, a livello locale non si sono date le condizioni adatte per realizzarla.
Sul piano relazionale chiede il rispetto per l'impegno di tutti e la partecipazione sentita da parte di tutti.



Eustachio Di Cuia - Presidente CSI regione Basilicata
Ringrazia la regione Puglia per l'ospitalità. Invita la Presidenza nazionale a visitare la regione Basilicata.
Descrive la regione: territorio montuoso e una popolazione in prevalenza anziana. Si tratta di una situazione complessa. I comitati hanno obiettivi molto diversi da quelli della Presidenza regionale.
Potenza è commissariato, Melfi e Matera hanno un'attività costante.
Esprime l'urgenza di investire nei Comitati in termini di sopravvivenza.
Garantire una sede ai comitati più piccoli serve ad aiutarli a guadagnare una stabilità, ad uscire dalla provvisorietà. Lamenta la necessità di avere a disposizione un maggior numero di volontari, grazie ai quali si riescono a fare grandi cose.

Scarica il documento completo



Cristoforo Di Cuia – Presidente del Comitato di Matera
Ringrazia la Presidenza nazionale per aver dato la possibilità a tutti i comitati d'Italia di esprimere le proprie problematiche e risorse.
Il Comitato ha sede presso la parrocchia di don Michele Grieco, consulente ecclesiastico del Comitato da 5 anni.
Scarsa la densità della popolazione. Si cerca di attivare i circoli culturali in ogni realtà della provincia. Il territorio comprende ben tre diocesi. IL CSI di Matera è presente sia in giunta sia nel Consiglio del CONI. Negli ultimi anni, abbracciando gli ambiti dell'attività sportiva e della formazione, si cerca di coinvolgere tutti gli oratori e le parrocchie. Compito arduo, hanno puntato sull'attività sportiva. Capacità di adeguare la propria reazione alla richiesta del momento.
Ritengono necessario un forte supporto da parte della Presidenza nazionale. Buoni in questo senso i  segnali dati sinora (Master per dirigenti, sussidi…).
Proposte: maggiore sensibilizzazione dei parroci, attivazione di campionati interdisciplinari, tariffe agevolate riservate alla attività sportiva in parrocchia, creazione di un kit di benvenuto a tutte o alle nuove società sportive o parrocchiali, formazione continua per le figure dirigenziali e per le persone dedicate alla progettazione, corsi di base per altre figure (addetti stampa, segretari…), creazione di una sottosezione del sito nazionale per mettere a conoscenza delle varie attività di formazione, in modo da mettere in rete l'esistente.
Sollecita nel procedere all'eliminazione delle incompatibilità previste dallo statuto e alla definizione di una attrezzatura di base e supporto perchè ciascun comitato possa arrivare a questa condizione.

Scarica il documento completo



Ennio Sannicandro - Assessore regionale allo sport regione Puglia, Presidente CONI Testimonia la collaborazione esistente e la grande attenzione al sociale da parte del CSI.
Prime attività svolte insieme: recupero di impianti sportivi, come ad esempio il recupero dello spazio in cui siamo ospitati, lo “Stadio della Vittoria”, una struttura storica che ha più di 80 anni e che andava recuperata. Si sono creati spazi dedicati a funzioni di carattere formativo ed educativo, punto di riferimento per enti di promozione e federazioni, sede dell'Istituto di Medicina dello sport. 


 
Felice D'Urso -
Presidente del Comitato di Melfi
Ringrazia la Presidenza nazionale per l'iniziativa del Tour delle Regioni.
Racconta dell'esperienza di positiva collaborazione con il CONI, nella cui giunta sono rappresentati.
Il territorio della regione rende difficoltoso lo sviluppo dell'attività sportiva, che pure si assesta su livelli soddisfacenti e trova nei volontari la spinta propulsiva.


Scarica il documento completo



Lorenzo Calia – Presidente del Comitato di Potenza
Ringrazia la Presidenza nazionale per l'iniziativa del Tour delle Regioni.
Racconta della collaborazione del Comitato con parroci e insegnanti delle scuole elementari.
Si sta creando un gruppo di persone pronte e preparate, con le quali spera di poter portare al Congresso un gruppo significativo.
Problematiche di materiali, chiede alla Presidenza nazionale materiale informativo con cui poter diffondere l'idea nelle parrocchie, dove possa essere allargata l'attività.

Scarica il documento completo



Giovanni Mazzeo – Basilicata, Collegio nazionale dei Probiviri
Ringrazia per la fiducia accordata nell'elezione all'interno del Collegio nazionale dei probiviri.
Ne ricorda le finalità: intendono essere un organo di aiuto alle necessità dell'associazione, con particolare riferimento al rispetto delle regole, comuni a tutti. 




Daniela Diso – Consigliere del Comitato di Terra d'Otranto
Esprime la volontà di svecchiare i quadri del Comitato.
Problematico il rapporto con le parrocchie, in assenza di operatori.
Progetto significativo: “Insieme si vince”.
Proposte: vorrebbero che il CSI fosse promosso a livello di istituzioni come associazione che valorizza il ruolo della persona. Chiedono una formazione mirata alla formazione della persona e della formazione tecnica. Sollecitano un'azione missionaria dei consulenti ecclesiastici.
Sottolinea l'imporntanza del remunerare le professionalità, insieme al finanziamento di progetti per l'informatizzazione, allo scopo di evitare ulteriori spese (es. videoconferenza).
Propone un tesseramento più flessibile, con visite mediche gratuite per minorenni e scontate per adulti.  Tengono alla promozione di un'idea unitaria dell'associazione.



Michelangelo Rubino – delegato del Presidente del Comitato di Foggia  
Legge l'intervento di Antonio Anzivino.
Il Comitato ha intrapreso un percorso atto ad avvicinare parrocchie, oratori e scuole (corsi richiesti al CSI).
In modo pressante viene chiesta collaborazione dalle parrocchie, che conoscono il progetto educativo.
Puntano ad un aumento numerico, auspicano il raggiungimento di un'attività stabile.
Hanno qualificato diverse figure di giovani operatori fortemente motivati.
Sono parte attiva del Forum del Terzo settore e del Forum provinciale delle associazioni famigliari.
Hanno sviluppato progetti di servizio civile.
Attività sportiva: realizzeranno un trofeo sportivo provinciale. Sono coinvolti nella realizzazione di una progetto di promozione sportiva in collaborazione con la Comunità montana della provincia di Foggia. Promuovono attività sportiva all'interno del carcere di Foggia.
Difficoltà: consolidare l'attività sportiva. Stanno cercando nuove strategie. Cause da cercare nelle peculiarità del territorio (Foggia è una delle province più estese).
Ottimo il rapporto con la Diocesi, dove pure si trovano in concorrenza con l'ANSPI e soprattutto con la UISP (specialmente a Manfredonia).
Non tutte le società sportive possono essere seguite adeguamente. Si contano attività importanti, seppur sporadiche. Confidano molto nell'esperienza di crescita offerta dai gemellaggi.
Alcune sollecitazioni alla Presidenza: continuare con buoni rapporti, avere la possibilità di calare quanto detto nella conferenza organizzativa nella realtà locale.

Scarica il documento completo




Marco Calogiuri – Presidente del Comitato di Lecce

Ringrazia tutti e si congratula con il neoeletto Presidente regionale.
Prende spunto dall'ultimo editoriale del Presidente Nazionale ne “Il Punto”.
Percepisce una distanza tra chi ha la responsabilità di governare e i cittadini. A Lecce si avverte un grande disinteresse in quello che riguarda la vita regionale del CSI. Il Comitato provinciale di Lecce ha attraversato un periodo particolare. Oggi sono riusciti a rilanciare la vita associativa e hanno già raggiunto gli obiettivi della campagna del 10%.
Individuato un nuovo gruppo di lavoro per raccogliere le opportunità e farle diventare progetti. 
Sono rientrati nel Consiglio provinciale CONI grazie ad altri enti di promozione sportiva, con cui collaborano attivamente.



Antonio Massa -  Presidente del Comitato di Cerignola
Questa è la prima occasione per ringraziare il nuovo Presidente regionale.
Chiede al Presidente nazionale di fornire aiuto e si domanda se la Campagna del 10% sia in linea con obiettivi e finalità dell'associazione…
Ricerca di proposte e attività dedicate soprattutto ai giovani, con incentivi alla partecipazione forniti soprattutto evitando di appesantire i comitati con continui adempimenti.

Scarica il documento completo



Francesco Maizza – Presidente del Comitato di Brindisi
Attività sportiva: si cerca di puntare sull'attività giovanile e sullo sviluppo di questo settore.
Necessità di un forte investimento in termini di denaro ed energie.
Formazione innovativa ed esaltante nel piano proposto.
Politica sportiva: alcuni aspetti da migliorare. Vede grandi possibilità di sviluppo ed espansione.
Si chiede alla Presidenza nazionale di incentivare lo sviluppo del Comitato.

Scarica il documento completo



Tania Zenga – Presidente del Comitato di Barletta Andria Trani

Scarica il documento completo



Umberto Cavallo – Presidente del Comitato di Ostuni
Piccolo comitato, da 5 anni hanno consolidato progetti con le scuole. Forniscono esperti per la preparazione di giochi studenteschi oltre che personale per progetto di pre- e post scuola, sottoforma di “Giocasport” negli orari pomeridiani, quando la palestra è libera.
Sci club, calcio a 5 e calcio a 7. Si tratta di una realtà piccola, fatta di poche società, ma corpose.
Gemellaggio con Pordenone molto interessante. Hanno ricevuto una visita e programmano di reciprocare.
Cosa chiedono a Roma: una migliore strutturazione degli uffici, maggiore presenza e rispondenza alle esigenze del territorio. Eventi sportivi e di formazione da ospitare al Sud.
Le distanze sono consistenti, non sempre riescono a partecipare.
Chiedono nel limite del possibile un aiuto economico nello stabilizzare la segreteria.
Da ultimo un augurio: chiede di vedere le cose con gli occhi dei bambini… con maggiore umiltà. Una proposta: quando organizziamo gli eventi nazionali, organizziamo eventi in contemporanea per i bambini.



Damiano Minervini - Comitato di
Molfetta
Il nuovo consiglio direttivo ha ereditato una situazione difficile, da cui sono emersi con l'aiuto di comitati vicini.
Formazione dei dirigenti: molti non conoscono cosa significhi fare il dirigente.
Formazione dei tecnici (di legge uno per ogni associazione sportiva dilettantistica).
Come organizzare e delegare a livello regionale l'attività dello SNES?
Calendari e classifiche, cronologia delle attività. Difficoltà nel portare avanti l'attività sportiva.
Il vero punto di svolta è l'attività progettuale.
Chiede libertà nel definire le quote associative. La copertura assicurativa resta un argomento spinoso.
Il sostegno e la vicinanza della Presidenza nazionale non è che positiva.
Progetto dei gemellaggi: non sono riusciti a formalizzarli, ma vorrebbero tenere la porta aperta.



Antonio Melfi - Comitato di Taranto
Ringrazia la Presidenza nazionale per il Tour delle Regioni.
Nel territorio vedono una proliferazione delle società sportive, insieme a un numero crescente di parrocchie che si avvicinano.
Stretta collaborazione con il CONI.
Chiedono una riduzione dei costi elevati degli eventi nazionali.

Scarica il documento completo



Giovanni Cavallo - Comitato di Conversano
Saluta gli amici della Presidenza nazionale.
Non vuole ripetere molte cose già dette.
Rispetto all'attività sportiva chiede di spostare le feste nazionali, facendole ruotare maggiormente.
Lo stesso vale per la formazione.
Ha preso atto che la conferenza di Trevi abbia segnato un punto di svolta.
Attività sportiva: uniformità di regolamenti. È la base di tutto, punto di partenza anche per l'attività formativa.

Scarica il documento completo



Antonio Greco – Vicepresidente del Comitato di Terra d'Otranto
Da 50 anni nel CSI, testimonia ancora una emozione sempre grande.
Ringrazia la Presidenza nazionale e rivolge i migliori auguri al nuovo Presidente regionale.
Ribadisce l'importanza dello stare nel campo con i ragazzi. Le società sportive devono fare attività sportiva.




Serafina Grandolfo – Presidente del Comitato di Bari
Ringrazia la Presidenza nazionale per aver augurato il nuovo corso visitando e ascoltando il territorio.
Racconta dei circa 3000 tesserati, con un raddoppiamento del numero delle società sportive.
Hanno attuato un rinnovo completo della classe arbitrale, facilitando un avvicinamento dei giovani.
Nel frattempo l'attività sportiva non si è fermata, grazie all'intervento dello staff arbitri di Matera.
Collaborazione con la Chiesa locale: si è intensificata grazie alla presenza del Cons. ecclesiastico.
Notevole incentivo l'incontro di novembre tra il Presidente Nazionale e il Vescovo.
Il consiglio ha deciso di offrire un pacchetto di 100 tessere gratuite.
Necessità di avvicinare un maggior numero di parrocchie.
Ottimi rapporti con il CONI (sono rappresentati nel Consiglio provinciale), ne è prova il trasferimento della sede all'interno dello stadio.
Attività sportiva: si richiede alla Presidenza nazionale un impegno per abbassare i costi; l'eliminazione delle fasi interregionali; il ripristino feste nazionali.
Formazione: si richiede un minore costo di gestione dei corsi.

Scarica il documento completo



Alessandro Diviggiano – Consigliere nazionale
Racconta la propria grande fortuna nell'aver iniziato molto presto l'esperienza associativa.
Presto ha potuto spaziare in lungo e in largo nelle responsabilità associative, che hanno anche costituito esperienze umane estremamente significative.
Paragona Massimo Achini al “vento del nord”, capace di scuotere e risvegliare, rinnovare l'entusiasmo e la vocazione al CSI, fatta di ideali, di riconoscenza ed attenzione alla persona.

Scarica il documento completo



Adriano Cisario – addetto stampa del Comitato di Bari
Difende l'importanza della figura di addetto stampa e ricorda alcuni corsi significativi fatti in passato a Roma, auspicandone una ripresa.