12 ottobre 2010

Casa Comitato a Campobasso

Il CSI di Campobasso ha ospitato nella giornata del 12 ottobre 2010 la tappa molisana di Casa Comitato, con un convegno cui sono intervenuti il presidente nazionale Csi, Massimo Achini, il presidente del Coni Molise Guido Cavaliere e il campione di atletica Stefano Ciallella.

Il CSI di Campobasso ha ospitato nella giornata del 12 ottobre 2010 la tappa molisana di Casa Comitato, con un convegno cui sono intervenuti il presidente nazionale Csi, Massimo Achini, il presidente del Coni Molise Guido Cavaliere e il campione di atletica Stefano Ciallella. L'incontro, svoltosi presso le sale del CONI, è stato organizzato per creare un anello di congiunzione tra il piccolo comitato molisano ed il vertice nazionale. Il Centro sportivo di Campobasso opera sul territorio molisano da oltre 60 anni ed ha accolto questa iniziativa con infinito piacere, esibendo i grandi traguardi ottenuti nel corso di tanti anni di lavoro, e mostrando il notevole aumento nel numero delle società sportive e dei tesserati. I due presidenti, Luigi Palumbo, del Csi regionale, e Igino Tomasso, del Csi provinciale, hanno illustrato le attività di maggior rilievo che si son svolte nel corso degli anni, ad esempio la grande iniziativa che ha coinvolto i carceri molisani portando lo sport, la sana competizione e il gioco in un luogo di reclusione. Il successo di tale iniziati va si è riscontrato nelle parole del direttore del carcere di Larino, Rosa La Ginestra, che ha voluto sollecitare il Csi per il proseguo di queste attività. 
Dopo una breve introduzione si è dato il via ai lavori  introducendo il presidente Achini con il presidente del Coni Molise Guido Cavaliere e il campione di atletica Stefano Ciallella .
In una sorta di talk-schow si è analizzato il profilo formativo e sportivo dei tre ospiti che si son saputi mettere in gioco con garbo, grande umanità, intelligenza, preparazione ed eleganza.
Hanno illustrato l’inizio delle loro carriere, come sono arrivati ad essere dei “dirigenti sportivi”, e come svolgono il loro attuale incarico, rispondendo in modo molto semplice e diretto mostrando di sentirsi veramente “a casa” .
In conclusione è stato proiettato un video che ha voluto sintetizzare la gioia del Csi di Campobasso di svolgere con gioia e amore la attività che propone, e la voglia di crescere e svilupparsi sempre di più.
A conclusione del talk-show il presidente Palumbo ha scherzato un po’ con i presenti in sala proprio per dimostrare che si può giocare divertendosi come è nello spirito del CSI e riprendendo le parole del Presidente Achini ha ribadito che : "non è vero che nel Csi si gioca tanto per giocare e che non è importante vincere, ma è importante vincere divertendosi".