5 dicembre 2014

Italia ai rigori ko con Haiti

Termina l’avventura mondiale per i nostri azzurri. Grazie ragazzi!

Nell’ottavo del Mondiale ottima prova azzurra, ma troppe occasioni fallite. Finisce 1-1 nei tempi regolamentari. L’Italia, sebbene con un uomo in più, non passa nei supplementari. Dal dischetto decisivo il secondo tiro di Starvaggi. Dopo aver segnato nella prima serie dei rigori, il bustocco, al settimo penalty spiazza il portiere ma il suo tiro lambisce il palo. Passa Haiti
Italia ai rigori ko con Haiti

L’Italia è fuori dal Mondiale di calcio amputati in corso di svolgimento a Culiacan in Messico. Usciamo a testa alta agli ottavi, dopo una partita ruvida ma ben giocata dai nostri azzurri al cospetto della nazionale haitiana, decisamente più forte fisicamente della nostra.

Dopo soli 7 minuti, uno svarione della difesa azzurra libera la punta caraibica, che riesce a battere il nostro portiere, il livornese Daniel Priami. C'è tempo per recuperare e difatti iniziano una serie di occasioni da rete, però non sfruttate dai nostri ragazzi. Prima Gianni Sasso, poi Emanuele Padoan e ancora Francesco Messori falliscono le occasioni del pareggio.

Il primo tempo si chiude in svantaggio, nonostante una netta supremazia nel gioco della nostra Nazionale. Nel secondo tempo la squadra haitiana attenta soprattutto a difendersi, controlla e chiude ogni spazio agli italiani. Qualche fallo di troppo costa la seconda ammonizione e conseguente espulsione al forte difensore centrale haitiano.

Così gli attacchi degli azzurri sono pressoché continui finché uno sganciamento in avanti del difensore Arturo Mariani lo trova smarcato per il goal del pareggio dal limite dell'area. Esplode la gioia della panchina azzurra, ma non è finita. Un paio di altre belle occasioni per chiudere la partita vengono annullate dal portiere avversario. Si va ai supplementari, giocati a ritmi più lenti, per il caldo asfissiante (+ di 30º). Ci provano i nostri, ma la strenua difesa degli haitiani impedisce di segnare quel goal che avrebbe chiuso la partita e regalato all’Italia la qualificazione ai quarti.

Fatali i rigori. Il primo a calciare dei nostri è il pontino Emanuele Leone, parato il suo tiro. Segnano poi Starvaggi, Padoan e Mariani, con il nostro portiere bravo a parare il terzo rigore haitiano. Siamo in parità. Dal dischetto l’ultimo rigore è fallito da Gianni Sasso ma il nostro super Priami ci tiene in corsa con una bella parata. Si va ad oltranza. Sbagliamo entrambi i penalty, tirando a lato con Mariani e Starvaggi. Se al primo errore aveva rimediato ancora il nostro estremo con una bella parata, il 7° rigore degli haitiani è quello della vittoria. L’Italia piange, lacrime a fine partita, lacrime comunque agrodolci, a sigillo di un debutto mondiale da sogno. Le stampelle azzurre escono stremate dal campo, ma con l'orgoglio di aver perso da una Nazionale che, subito dopo il terremoto, è riuscita a mettere insieme otto squadre con un centinaio di atleti dal cui campionato selezionano i giocatori della Nazionale. Il Mondiale prosegue ora con i quarti di finale:

Uzbekistan vs Angola

Argentina vs Polonia

Turchia vs Haiti 

Russia vs Brasile

E con un po’ d'azzurro, poiché il match Russia - Brasile sarà infatti arbitrato dal nostro fischietto Csi, Marco Moreni. Continua anche il successo di simpatia della nostra Nazionale la più ricercata per fotografie ed autografi.