18 aprile 2015

Presentato a Roma il Save The Dream Day

“ICSS – Save The Dream” e “CSI per il mondo” insieme per promuovere il Volontariato Sportivo Internazionale; l’iniziativa in programma per la 31^ giornata di campionato grazie al sostegno della Lega Serie A
Presentato a Roma il Save The Dream Day


Roma, 17 aprile 2015 - La 31^ giornata del campionato di calcio di Serie A TIM 2014-2015, in programma da domani (sabato 18 aprile) a lunedì (20 aprile), ospiterà il “ Save the Dream Day”, che per il secondo anno consecutivo promuoverà, in tutti gli stadi della massima categoria, la campagna “ Save the Dream – for the purity of sport”. L’iniziativa è stata presentata quest’oggi a Roma, nella Sala Giunta del CONI. 
Lanciata da ICSS (Centro Internazionale per la Sicurezza dello Sport) con il patrocinio della Lega Serie A, il “Save The Dream Day” ha come scopo la sensibilizzazione del pubblico, dei media e di tutte le società calcistiche rispetto alla necessità di un’educazione sportiva per i giovani, orientata all’etica ed ai valori positivi dello sport. ICSS ha questa missione come elemento fondante, e questa iniziativa è l’occasione per riaffermare il proprio impegno anche in Italia. 
La campagna globale di Save the Dream e i suoi obiettivi nascono grazie alla volontà e all’impegno di ICSS e QOC (il Comitato Olimpico del Qatar). ICSS è un centro che fornisce la propria consulenza ed esperienza nei settori della sicurezza, della salvaguardia e dell’integrità dello sport. 
La novità dell’impegno 2015 è il sostegno che Save the Dream rivolge al progetto di Volontariato Sportivo Internazionale promosso dal Centro Sportivo Italiano (denominato “CSI per il mondo”, per il quale sono aperte le adesioni): ragazzi e appassionati di sport possono vivere da volontari un’esperienza volta ad “esportare” con entusiasmo i più genuini valori dello sport, che hanno anche un'importante e concreta valenza sociale. Il fronte sul quale il CSI è attivo da più tempo in questo campo è quello di Haiti, ma il progetto è stato esteso anche ad Albania e Camerun. 
Nel corso della presentazione sono intervenuti Giovanni Malagò, Presidente del CONI, Mario Pescante, Membro del CIO, Mohammed Hanzab, Presidente ICSS, Maurizio Beretta, Presidente Lega Serie A, Massimiliano Montanari, Executive Director Save The Dream, Massimo Achini, Presidente del CSI, Monsignor Melchor Sanchez de Toca, Sottosegretario Pontificio Consiglio della Cultura, Honey Thaljeh,  fondatrice e capitana della Nazionale di calcio palestinese, rappresentante FIFA e Ambasciatrice di Save The Dream , gli ex Azzurri  Andrea Zorzi ( pallavolo) e Fabrizia D'Ottavio (ginnastica ritmica), entrambi testimonial del volontariato internazionale del CSI, e Stefano Del Piero , in rappresentanza del fratello Alessandro che è fra i testimonial di Save The Dream. 


LE DICHIARAZIONI:


Giovanni Malagò, Presidente CONI:  “Purtroppo oggi si identifica spesso lo sport anche con episodi negativi, ma credo che da parte nostra sia doveroso dire che lo sport è soprattutto tante altre cose. Mi sto battendo tanto sui temi sociali, perché ci credo profondamente, ed è importantissimo dare risonanza ad iniziative come il Save The Dream Day e il progetto di volontariato sportivo internazionale che sarà promosso attraverso questa giornata. Trasmettere una diversa cultura sportiva nei confronti degli italiani è una delle cose che possono cambiare, in meglio, il nostro paese”


Mario Pescante , Membro CIO:  “Il Qatar è un paese che negli ultimi anni sta facendo tantissimo nello sport e tanto altro farà nell’immediato futuro. Il Qatar ha capito che lo sport è uno straordinario strumento di educazione e di crescita: l’impegno di ICSS e i valori che Save The Dream veicola sono contributi fondamentali a tutta la comunità sportiva internazionale”. 


Mohammed Hanzab, Presidente ICSS: “ Lo sport è un fortissimo linguaggio universale; gli stadi della Serie A TIM saranno il luogo migliore dove veicolare, con il “Save The Dream Day”, il messaggio e i valori di “Save The Dream”, continuando un “viaggio” iniziato l’anno scorso al fianco di Lega Serie A, per lavorare insieme a sostegno della purezza dello sport. Importante è anche il nostro impegno che quest’anno è rivolto in particolare al volontariato sportivo internazionale. Teniamo molto alla partnership con il CSI: vogliamo fare un buon lavoro ad Haiti, un vero gioco di squadra per un impegno a cui teniamo tantissimo”. 


Maurizio Beretta, Presidente Lega Serie A:  ”Capita raramente di avere occasioni come questa, in cui si gioca tutti nella stessa squadra. Il connubio tra Lega Serie A e ICSS-Save The Dream, nel quale crediamo profondamente, mi auguro possa dare in futuro risultati sempre più importanti. Nel complesso, il grande calcio della Serie A TIM ha tanti valori positivi da trasmettere, e poter collaborare nella realizzazione di questa giornata è una grande opportunità per metterli in evidenza e non permettere a pochi messaggi negativi di oscurarli. L’attenzione posta al volontariato sportivo internazionale testimonia poi come sia facile fare squadra attorno ad obiettivi assolutamente positivi”.


Massimiliano Montanari, Executive Director Save The Dream: “Noi siamo capaci, poiché indipendenti, di pensare sempre fuori dagli schemi. Il nostro approccio è nuovo perché basato sulla multidisciplinarità, formato con le idee dei giovani di tutto il mondo, ispirato dagli stessi valori che promuoviamo: i valori dello sport. Lo sport contiene un messaggio forte e tutti gli elementi educativi per formare cittadini migliori che costituiscano una società migliore, esattamente ciò che può fare il volontariato”. 


Massimo Achini , Presidente CSI: “Donare se stessi aiuta ad arricchirsi nella vita. Per questo abbiamo pensato al volontariato sportivo internazionale: in paesi dove le condizioni di vita non sono facili, lo sport moltiplica le possibilità educative e diventa uno strumento in grado di cambiare in meglio la vita quotidiana. ICSS-Save The Dream, con la sua energia e quei valori positivi che il CSI condivide, dà ancor più forza alla nostra volontà”.


Monsignor Melchor Sanchez de Toca, Sottosegretario Pontificio Consiglio della Cultura:  “Papa Francesco, poco meno di un anno fa, indicava quali sono i tre grandi strumenti educativi, ovvero scuola, lavoro e sport. E ricordava che una parrocchia non è completa se non ha i campi sportivi. Ecco, iniziative come quelle promosse dal CSI e Save The Dream vanno perfettamente nella direzione di queste parole”. 


Honey Thaljeh,  fondatrice e capitana della Nazionale di calcio palestinese, rappresentante FIFA e Ambasciatrice di Save The Dream :  “Con la passione per il calcio ho capito, in Palestina, che potevo abbattere tante barriere; il calcio è diventata la mia identità. Quando mi chiedono, in giro per il mondo, la mia nazionalità, io dico che sono una calciatrice. Sono stata recentemente in India per Save The Dream, ed è stata una grande opportunità e un privilegio poter portare il messaggio dello sport in un contesto così difficile. Il calcio è un linguaggio universale che ha un potere fortissimo, il nostro obiettivo è quello di far sì che possa esprimerlo al massimo”.   


Stefano Del Piero , intervenuto in rappresentanza del fratello Alessandro che è fra i testimonial di Save The Dream:  “Alessandro è stato entusiasta fin da subito quando gli è stato presentato il progetto Save The Dream, i suoi valori e i suoi obiettivi. Abbiamo raccolto quindi molto volentieri l’invito di Hanzab e Montanari, anche per coinvolgere altri atleti”.


Andrea Zorzi , ex Azzurro di volley e testimonial del volontariato internazionale del CSI: " Ad Haiti ci sono tanti bisogni primari da soddisfare, ma nonostante ciò lo sport può fare tantissimo. Soprattutto per i bambini. Quella del Centro Sportivo Italiano è una iniziativa in grado di lasciare tanto a chi la vuole vivere dando tutto se stesso". 


Fabrizia D'Ottavio, ex Azzurra di ginnastica ritmica e testimonial del volontariato internazionale del CSI: " Una volta conclusa la mia carriera, grazie al CSI ho avuto modo di vivere esperienze veramente stupende e profonde. Ora ho più tempo per assaporare la parte più “sentimentale” dello sport e per cercare di trasmetterla agli altri"


Nel weekend della 31^ giornata di Serie A TIM, prima del fischio d’inizio delle partite, messaggi audio e videoclip sull’iniziativa promuoveranno, in tutti gli stadi , la campagna “Save The Dream – for the purity of sport” associata al Volontariato Sportivo Internazionale del CSI. 
Contemporaneamente, un gruppo di bambini farà ingresso nei campi di gioco indossando una pettorina con i loghi della Campagna ed esibendo uno striscione dedicato. Infine, agli allenatori delle squadre sarà consegnata una spilla Save the Dream, simbolo della campagna per lo sport etico, affinché, con il loro supporto, possano dare un contributo all’eco mediatica della Campagna. 


Le città e le partite dove “Save the Dream” sarà protagonista nel weekend:
Genova, sabato 18/04, ore 18:00  Sampdoria - Cesena 
Torino, sabato 18/04, ore 20:45 Juventus - Lazio
Reggio Emilia, domenica 19/04, ore 12:30 Sassuolo - Torino     
Verona, domenica 19/04, ore 15:00 ChievoVerona - Udinese     
Empoli, domenica 19/04, ore 15:00 Empoli - Parma     
Palermo, domenica 19/04, ore 15:00 Palermo - Genoa     
Roma, domenica 19/04, ore 15:00 Roma - Atalanta     
Cagliari, domenica 19/04, ore 18:00 Cagliari - Napoli     
Milano, domenica 19/04, ore 20:45 Inter - Milan     
Firenze, lunedì 20/04, ore 20:45 Fiorentina - Hellas Verona     


Una delegazione di ICSS sarà presente alle partite di Milano (Inter-Milan) e Firenze (Fiorentina-Hellas Verona), ospite di Lega Serie A, per rafforzare ulteriormente il messaggio positivo che la Campagna intende veicolare.  
 

Presentato a Roma il Save The Dream Day