19 maggio 2015

Gazzetta Cup: da Bolzano, Catania e Macerata altre sei finaliste

Altre tre città hanno qualificato le finaliste che giocheranno all'Olimpico il 10 giugno

Brixen, San Giorgio Brunico, Phoenix 2005, Academy Viola, Eriberto Bosico di Terni e Pgs Robur Macerata qualificate per la finale nazionale di “ Gazzetta Cup 2015 con Ringo”, il più grande torneo di calcio d’Italia per ragazzi dai 9 ai 12 anni.
Gazzetta Cup: da Bolzano, Catania e Macerata altre sei finaliste

Altre sei squadre qualificate per la finale di “Gazzetta Cup 2015 con Ringo”, il più grande torneo d’Italia per ragazzi dai 9 ai 12 anni, realizzato da La Gazzetta dello Sport in collaborazione con il Centro Sportivo Italiano e Ringo.
Nel weekend scorso si è giocato a Bolzano, Catania e Macerata.
Il Brixen (Junior) e il San Giorgio Brunico (Young) si sono aggiudicate la Fase Cittadina di Bolzano. Al Centro Sportivo Mulin de Coi di Santa Cristina Valgardena, il Brixen ha vinto il girone finale a quattro squadre della categoria Junior precedendo, nell’ordine, l’ Fc Gardena, la Fergina Perginese e la Vipo Trento; mentre il San Giorgio Brunico è risultato primo nella categoria Young davanti all’ Asc Lagundo, al Neugries Bolzano e alla Fergina Perginese. 
Il Premio Ringo Fair Play stato assegnato alla Calcio Fiemme (categoria Junior) e alla Voran Leifers (Young). Per quanto riguarda i riconoscimenti individuali, il Premio Ringo al Miglior Giocatore è andato a Manuel Pasquazzo (Brixen) nella categoria Junior e ad Alessandro Odorizzi (Calavino) nella categoria Young.
A Catania passano invece la Phoenix 2005 di Agrigento (categoria Junior) la Academy Viola di Reggio Calabria (categoria Young). 
Al Torre del Grifo Village, la Phoenix 2005 ha vinto il girone finale a quattro squadre della categoria Junior precedendo, nell’ordine, il Torre del Grifo, la Tyrrenium di Messina e la Valguarnese di Enna; mentre la Academy Viola è risultata prima nella categoria Young davanti alla Emm&Kappa di Cosenza, al Katane Soccer di Catania e alla Football Sicilia di Messina. 
Il Premio Ringo Fair Play stato assegnato alla Calcio Fiemme (categoria Junior) e alla Voran Leifers (Young). Per quanto riguarda i riconoscimenti individuali, il Premio Ringo al Miglior Giocatore è andato a Manuel Pasquazzo (Brixen) nella categoria Junior e ad Alessandro Odorizzi (Calavino) nella categoria Young.
Nella fase cittadina di Macerata successo per la Eriberto Bosico di Terni (categoria Junior) e la Pgs Robur Macerata (categoria Young).
Al Centro Sportivo Comunale “Vincenzo Monaldi” di Porto Recanati, la Eriberto Bosico ha vinto il girone finale a quattro squadre della categoria Junior precedendo, nell’ordine, la Polisportiva C4 Perugia, il Flying Team Montecosaro e la Star Fitness Fermo; mentre la Pgs Robur Macerata è risultata prima nella categoria Young davanti alla F.lli Del Grosso Soccer, alla Scacco Matto Tagliacozzo e alla Nuova Fulginium di Foligno. Il Premio Ringo Fair Play è stato assegnato alla Polisportiva C4 Foligno (categoria Junior) e alla Nuova Fulginium di Foligno (Young). Per quanto riguarda i riconoscimenti individuali, il Premio Ringo al Miglior Giocatore è andato a Francesco Del Gobbo (Star Fitness Fermo) nella categoria Junior e a Vittorio Pietropaolo (F.lli Del Grosso Soccer) nella categoria Young.
La Fase Cittadina di Macerata, l'ottava delle dodici in programma, è stata organizzata dal Comitato CSI Macerata, che nelle precedenti Fasi Interne aveva coinvolto squadre di tutte le Marche, l’Abruzzo, l’Umbira, il Molise e di parte della Toscana. 
Grazie a questo successo, le sei vincitrici hanno coronato il sogno di qualificarsi alla Finale Nazionale, che si giocherà mercoledì 10 giugno nel prestigioso scenario dello Stadio Olimpico di Roma.
La novità di questa edizione è rappresentata dal contest Ringo Quick Feet, un gioco nel quale possono cimentarsi i ragazzi partecipanti alle Fasi Cittadine e alla Finale Nazionale di Gazzetta Cup, così come tutti i loro coetanei che vogliono prender parte a questa divertentissima sfida basata sulla rapidità e la precisione nel calciare il pallone, che sarà spiegata loro da Stephan El Shaarawy attraverso un tutorial appositamente creato per l’evento. Anche a Bari, Reggio e Como l’iniziativa ha fatto registrare un grande successo di partecipazione ed entusiasmo. Al termine di ogni tappa, i vincitori del contest di ciascuna categoria hanno ricevuto in esclusiva un completo da calcio e un pallone firmati Ringo.

 

Gazzetta Cup: da Bolzano, Catania e Macerata altre sei finaliste