16 ottobre 2015

Il Csi fra umanesimo e nuove sfide educative

A Firenze il 23 e 24 ottobre il Convegno Nazionale dell’Area welfare e promozione sociale

Il Csi è pronto a riflettere su welfare, politiche locali, testimonianze, progettualità. Se ne parlerà nel convegno “Umanesimo e sfide educative attraverso lo sport”, il 23 e 24 ottobre presso l’Hotel Ricasoli nel capoluogo forentino
Il Csi fra umanesimo e nuove sfide educative

Ispirato al V Convegno Ecclesiale Nazionale dal titolo “In Gesù Cristo il nuovo Umanesimo”, il 23 e il 24 ottobre a Firenze, avrà luogo il Convegno nazionale dell’Area Welfare e promozione sociale del Csi, dal titolo “Umanesimo e sfide educative attraverso lo sport”. I lavori, in programma presso l’Hotel Palazzo Ricasoli, avranno inizio nella serata di venerdì 23 ottobre con l’intervento del consulente ecclesiastico nazionale del Csi, don Alessio Albertini “Educare alla vita buona con lo sport: umanesimo ed esperienza sportiva”. Sabato 24, al mattino, aprirà i lavori Stefania Saccardi, assessore al Welfare e all’integrazione socio sanitaria con delega allo sport della Regione Toscana. Sui temi dei bisogni minorili interverrà quindi Sandra Zampa, vicepresidente della Commissione Parlamentare dell’Infanzia e dell’Adolescenza. Seguiranno le testimonianze di alcuni operatori di progetto Csi impegnati sul territorio. Integrazione, disabilità, riabilitazione, rieducazione vivranno nei racconti delle positive esperienze vissute dal Csi Bergamo (Bergamondo), Csi Modena (fra i detenuti Insieme si vince), Csi Firenze (rugby in carcere), Csi Bologna (Lucas, Casa dei Risvegli), Csi Catania (Pronti, Partenza, via!, Illuminiamo il futuro). Testimonianze cui si uniranno quella di Federico Gelli, commissione affari sociali della Camera dei Deputati e presidente del Cesvot e di Salvatore Rigione, dell’Ufficio Detenuti e Trattamento PRAP Toscana.

Infine Michele Marchetti, direttore Area welfare e promozione sociale Csi approfondirà in chiave associativa il tema de “Lo sport e l’uomo nelle politiche del territorio”. A concludere la giornata saranno il vicepresidente nazionale del Csi, Vittorio Bosio e il presidente nazionale del Csi, Massimo Achini.

L’appuntamento nel capoluogo toscano sarà l’occasione per tracciare un primo bilancio dell’Area welfare in vista della nuova stagione ed interrogarsi ancora una volta sulle potenzialità dell’esperienza sportiva quale strumento in grado di porre in essere quell’umanizzazione delle politiche sociali, economiche, sanitarie, di accoglienza ed integrazione, di cui tanto ha bisogno il tempo che stiamo vivendo. Con una serie di approfondimenti su varie tematiche di interesse; coinvolgendo le istituzioni, gli attori del privato sociale, il territorio associativo e le società sportive ciessine.

Per iscriverti clicca qui