Il CSI presenta la Clericus Cup 2009

Il CSI presenta la Clericus Cup 2009
Palla al centro. Parte la terza edizione della Clericus Cup, il Campionato Mondiale di calcio rivolto a sacerdoti e seminaristi organizzato del Csi (Centro Sportivo Italiano) con il patrocinio del Pontificio Consiglio per i Laici, del Coni e dalla Fondazione “Giovanni Paolo II” per lo sport.
La presentazione della terza edizione del torneo si terrà giovedì 19 febbraio 2009 alle ore 11:00 presso il Salone d’Onore del Coni (largo Lauro De Bosis, 15 a Roma). Alla cerimonia inaugurale interverranno, oltre a Massimo Achini, presidente nazionale del Csi, e a monsignor Claudio Paganini, presidente della Clericus Cup, Luca Pancalli, vice-presidente del Coni e presidente del Comitato Paralimpico Italiano, monsignor Josef Clemens, segretario del Pontificio Consiglio per i Laici, l’onorevole Rocco Crimi, sottosegretario alla presidenza del Consiglio con delega allo Sport, don Mario Lusek, direttore dell’ufficio Nazionale per la Pastorale dello sport della Cei, Giancarlo Abete, presidente della Figc, Andrea Cardinaletti, presidente del Credito Sportivo, Edio Costantini, presidente della Foindazione Giovanni Paolo II per lo sport, e padre Kevin Lixey, direttore della sezione Chiesa e sport del Pontificio Consiglio per i Laici. Saranno inoltre presenti alcuni responsabili politici della Regione Lazio, del Comune e della Provincia di Roma.
 
Al termine della conferenza stampa, alle ore 14:00, presso l’adiacente  Stadio dei Marmi, si terrà l’incontro inaugurale del torneo tra la rappresentativa del Mater Ecclesiae, vincitrice della scorsa edizione della Clericus Cup, ed i “verdeoro” del Collegio Brasiliano e Orionino, due squadre composte prevalentemente da sudamericani, una connotazione che in ambito calcistico fa rima con spettacolo e divertimento.
 
A dirigere la “prima” del Mondiale di calcio d’Oltretevere sarà un arbitro d’eccezione come l’internazionale Stefano Farina, che avrà così l’occasione di sperimentare il «cartellino azzurro» dell’espulsione temporanea, misura disciplinare che, nata sui campi dei tornei del Csi e della Clericus Cup, grazie alla spinta del presidente della Fifa Joseph Blatter, sarà presa in considerazione nel prossimo International Board di Newcastle (Ulster) del 28 febbraio.
 
Nel fine settimana (21 e 22 febbraio), sui campi dell’Oratorio San Pietro, all’ombra  del cupolone (via Santa Maria Mediatrice, 24), andranno in scena le altre sette partite della prima giornata. Al nastro di partenza per aggiudicarsi la finalissima del 23 maggio si sono presentate 16 squadre con atleti provenienti da tutto il mondo. Le gare si disputeranno ogni week end, fatta eccezione per la domenica di Pasqua.
 
Sponsor tecnico della Clericus Cup 2009 sarà Asics, marchio che, in Serie A, veste già squadre come Sampdoria e Lecce. Gli altri sponsor dell’iniziativa saranno Enel, società leader nel settore energetico, e Caldofoco, azienda specializzata nella produzione e commercializzazione di stufe a pellet. Previsti nel corso della presentazione gli interventi di Paolo Iammatteo, responsabile corporate identity di Enel, Pietro Geroni, sales manager di Caldofoco e Franco Arese, presidente di Asics Italia.
 
Il Centro Sportivo Italiano (Csi), consapevole della propria storia e della sua costante presenza all’interno della comunità cristiana, intende, con la Clericus Cup, porsi ancora una volta al servizio del mondo giovanile ed ecclesiale, evidenziando l’importanza dello sport come strumento di promozione umana e sociale. L’obiettivo del Csi è un pieno rientro dello sport all’interno delle parrocchie e dei seminari, dove spesso manca. Quello sport che, è bene ricordarlo, non è solo funzione ludica fine a se stessa, ma anche strumento educativo e formativo.