27 settembre 2016

Il Csi per il Mondo protagonista al Parlamento Europeo di Bruxelles

Durante l’incontro dedicato a “Il linguaggio dello sport” è intervenuto Massimo Achini: “il volontariato è una forte esperienza di cooperazione internazionale attraverso lo sport”
Il Csi per il Mondo protagonista al Parlamento Europeo di Bruxelles

Esperienza straordinaria per la delegazione dei volontari del CSI per il Mondo a Bruxelles dove per due giorni sono stati ospiti al Parlamento europeo. All’interno dell’incontro "Il linguaggio universale dello sport", appuntamento fortemente voluto da Silvia Costa, membro del Palamento Europeo e Presidente della Commissione per la Cultura, l'Istruzione, lo Sport e la Gioventù svolto martedì 27 settembre, si è parlato dell’importanza dello sport come grande momento di inclusione sociale, come veicolo attraverso il quale è possibile raggiungere ogni angolo del mondo per trasmettere messaggi educativi.

A dar voce all’esperienza dei volontari del CSI per il Mondo reduci dalle 5 missioni tenute durante l'estate in Congo, Kenya, Albania, Camerun, Haiti e Brasile, è stato Massimo Achini, già presidente del CSI.

"Sport, giovani e periferie del mondo costituisco un tridente di attacco impressionante - ha detto Achini - “Lo sport è chiamato oggi a dare il meglio di se stesso e a esprimere tutte le potenzialità educative che ha. CSI per il mondo è una forte esperienza di cooperazione internazionale attraverso lo sport".

Ad intervenire durante l’incontro sono stati anche Raffaele Chiulli, presidente di ARIF, e Anna Arzhanova, presidente della federazione internazionale degli sport subacquei (CMAS).

Nei prossimi mesi la Presidenza nazionale del Csi definirà le linee programmatiche e di sviluppo di Csi per il mondo, per garantire che questo progetto abbia futuro e faccia crescere una nuova generazione di volontari per e nello sport

Il Csi per il Mondo protagonista al Parlamento Europeo di Bruxelles