Una formazione al servizio dell’attività sportiva

Una formazione al servizio dell’attività sportiva

Attività sportiva & formazione rappresenta il nuovo modello organizzativo del CSI al servizio delle società sportive e degli educatori sportivi: un modello che intende dare valore a tutti gli operatori sportivi che operano nella nostra associazione sia attraverso percorsi formativi di qualità e sia attraverso la certificazione delle qualifiche formative e delle competenze.

Una nuova metodologia di lavoro che ci auspichiamo possa rappresentare un modello organizzativo di riferimento anche per i comitati territoriali immaginando che i direttori tecnici, i coordinatori della formazione e le commissioni arbitrali si ritrovino a progettare insieme l’attività sportiva e formativa con un’ attenzione speciale per i nostri associati, soprattutto quelli più giovani.

Con questo obiettivo è stata creata anche la Scuola Nazionale Tecnici che insieme al gruppo della direzione Tecnica Nazionale condivide la progettazione dell’attività sportiva e formativa: da tale sinergia è nato il  Piano Nazionale di Formazione dei Quadri Tecnici che intende creare percorsi formativi in linea con il cambiamento sociale e sportivo del nostro territorio , nel rispetto della Mission associativa del centro sportivo italiano “educare attraverso lo sport”.

 

La finalità del nuovo piano di formazione è quella di realizzare un sistema di qualità che rispetti l’attuale evoluzione dei sistemi formativi in ambito sportivo e che sia capace di dare valore all’attività delle società sportive che operano sul territorio, partendo dalla formazione degli operatori sportivi che attualmente è alquanto disomogenea e prevalentemente acquisita dall’esperienza sul campo, che se pur ovviamente insostituibile, necessità di un processo formativo di alto livello e coerente con i reali bisogni dei fruitori dell’attività sportiva.

 

Da qui nasce la guida al sistema formativo denominata PerCORSI in linea con il il Sistema delle qualifiche europee SNAQ che verrà implementata grazie alla creazione di una rete di formatori territoriali al servizio dei Comitati Regionali e Provinciali: una rete di formatori capace di  dare una maggior autonomia formativa ai al territorio e nel contempo realizzare percorsi formativi omogenei per qualità ed efficacia delle proposte.

 

Inoltre il Piano Nazionale della Formazione intende valorizzare le possibili sinergie con tutte le altre organizzazioni che fanno parte del movimento sportivo italiano o che, a vario titolo, sono coinvolte nei processi di formazione degli operatori sportivi e nell’esercizio delle loro attività.

Infine è bene ricordare che nell’anno in cui il CSI ha indetto 2017 ANNO DELLO SPORT GIOVANILE è stato costituito il GRUPPO SCUOLA & ATTIVITÀ  SPORTIVA GIOVANILE, formato da esperti tecnici e associativi, con l’obiettivo di progettare proposte sportive, educative e formative rivolte al mondo della scuola e al mondo sportivo giovanile da 0 ai 18 anni.

(bb)