27 marzo 2017

Week end europeo per la Nazionale Amputati

A Fano e a Pesaro doppio confronto con la Polonia

Dopo il ritiro a Longare (VI) del week end scorso, dove le stampelle azzurre hanno giocato integrate con grandi ex del calcio italiano, sabato 1 e domenica 2 aprile in mattinata doppio confronto (due gare da 50 minuti) con gli esteuropei, quarti al Mondiale in Messico
Week end europeo per la Nazionale Amputati

Dopo l’Italia di Ventura, torna anche l’azzurro della Nazionale di calcio amputati Csi, che sabato prossimo ospiterà a Fano la Polonia, in un week end fittissimo di impegni. La delegazione polacca sarà accolta in Italia giovedì, quindi venerdì mattina sarà il momento della conferenza stampa e dell’incontro degli atleti amputati con gli studenti delle scuole, occasione sempre preziosa per far conoscere questo tipo di attività con i disabili. Convocati dai mister Zarzana e Vergnani: Priami, Gardino, Mariani, Leone,  Tondi, Magi, Padoan, Messori, Capasso, Sasso,  Marcantognini, Zavatti, Avelli, Piana. L’amichevole si disputerà allo Stadio Mancini a Fano sabato alle ore 10.40. Prima del calcio d’inizio ci sarà anche una dimostrazione di alcuni atleti under 14, amputati, di entrambe le nazionali, primo appuntamento del progetto nazionale per minori “Un amore per il calcio”. Nel pomeriggio breve allenamento, quindi domenica mattina trasferimento a Pesaro, dove presso lo Stadio Vismara inizierà il Camp per i ragazzi ed a seguire – ore 10 – partirà la rivincita del giorno prima. Ancora una volta 50 minuti di gara, con azzurri e biancorossi in campo sulle stampelle.

In vista del prossimo week end, sabato scorso le stampelle azzurre si sono radunate a Longare, in provincia di Vicenza, dove hanno partecipato ad un triangolare della Solidarietà: un calcio integrato da grandi campioni, ex giocatori di serie A. Grande entusiasmo sugli spalti con 200 persone presenti e pronte a tifare i ragazzi della nazionale, che hanno dimostrato grinta e voglia di confrontarsi con questi grandi ex. Mescolati tra gli azzurri c’erano infatti campioni d’Italia quali Damiano Tommasi, Domenico Penzo e Marco Ballotta, ed ancora Mayer, Zironelli, Terracciano, Pallavicini, Maino. Un bel modo per allenarsi e fare gruppo e riabbracciare in squadra il superbomber Sasso, straordinario atleta paralimpico, reduce dalla sfortunata caduta nella Maratona di Barcellona.

Week end europeo per la Nazionale Amputati