Coordinatori attività sportiva e formazione: quale collaborazione?

Coordinatori attività sportiva e formazione: quale collaborazione?

Il coordinatore dell'attività sportiva e il coordinatore della formazione sono due facce della stessa medaglia. Sono le figure di raccordo delle attività tra il livello territoriale e quello nazionale. Come in una squadra, i ruoli sono diversi ma l'obiettivo è comune. Il coordinatore tecnico ha diversi compiti. Il suo ruolo principale è di coordinare il lavoro delle commissioni tecniche e dei comitati territoriali nello svolgimento delle varie attività sportive. Le attività da organizzare sono numerose e bisogna stare attenti se non si vuole correre il rischio di perdere di vista la funzione principale a cui si è chiamati. Spesso infatti, immersi nell'organizzazione e nella messa in pratica sul campo delle attività, ci si può dimenticare del pensare l'attività sportiva, come progettare percorsi di sviluppo dei comitati e come sviluppare l'attività giovanile che è il fulcro del Centro Sportivo Italiano.
D'altro canto la formazione deve accompagnare e favorire lo sviluppo dell'attività sportiva. Nel momento in cui l'attività sportiva cresce è necessario infatti formare le figure tecniche di supporto alle varie attività, quali arbitri, allenatori, dirigenti, giudici sportivi, ufficiali di gara ecc.
Oltre al punto di vista tecnico, anche l'aspetto associativo è importante.
Accanto ai percorsi formativi per le figure tecniche il coordinatore della formazione è chiamato a promuovere anche momenti formativi di aggiornamento e approfondimento dedicati ai vari ruoli dirigenziali dei comitati territoriali e regionale.
La collaborazione tra il coordinatore della formazione e il coordinatore della attività sportiva è fondamentale. I due settori devono camminare di pari passo, per completarsi ed aiutarsi.
Per una collaborazione efficace si deve partire dalla programmazione delle varie attivitá, cercando così di distribuire nel corso dell'anno sportivo, nel momento migliore, i vari momenti formativi e le attività sportive.
Un altro aspetto importante e comune tra i due ruoli di coordinamento, è quello relativo alla supervisione delle piattaforme associative per la rendicontazione delle attività: DOAS e CEAF. Il DOAS raccoglie la documentazione dell'attività sportiva, mentre il CEAF è la piattaforma per la certificazione dell'attività formativa. Il lavoro di sinergia tra il coordinatore dell'attività sportiva e quello della formazione deve mirare anche all'aggiornamento “in parallelo” delle due piattaforme, attraverso anche un monitoraggio e accompagnamento dei comitati territoriali.

È necessario ripensare il ruolo dei coordinatori dell'attività sportiva e della formazione? Come sviluppare nuovi percorsi di attività? Quale sinergia per promuovere una attività sportiva a carattere educativo? Occorre ripensare a percorsi formativi per le figure che ricoprono ruoli associativi? Le piattaforme associative DOAS e CEAF necessitano di uno sviluppo?
 


(DZ)