26 aprile 2017

Junior Tim Cup: Milan e Inter in oratorio

L'abbraccio ai ragazzi della Comunità Pastorale “Beato Luigi Monti” di Bovisio Masciago (MB)

Giornata memorabile per i ragazzi del torneo Under 14 promosso da Lega Serie A,TIM e Csi, che oggi hanno accolto in oratorio Milan e Internazionale rappresentati da Manuel Locatelli, Stefano Nava, Marco Carraro e Stefano Vecchi
Junior Tim Cup: Milan e Inter in oratorio

Milano, 26 aprile 2017 – Giornata da ricordare per i ragazzi della Junior TIM Cup, il torneo di calcio Under 14 promosso da Lega Serie A, TIM e Centro Sportivo Italiano, che hanno incontrato Manuel Locatelli e Stefano Nava dell’A.C. Milan e Marco Carraro e Stefano Vecchi del F.C. Internazionale alla Comunità Pastorale “Beato Luigi Monti” di Bovisio Masciago (MB). Hanno portato i loro saluti anche Marco Brunelli, Direttore Generale Lega Serie A, e Massimo Achini, Presidente del CSI Milano.

Manuel Locatelli: “L’oratorio fa parte della mia vita, io sono cresciuto in quello del mio paese e ancora oggi ritorno sempre con grande piacere per rivedere gli amici. Io ho iniziato proprio lì e sono arrivato a giocare in Serie A TIM quindi dico a tutti i ragazzi di crederci sempre e inseguire il loro sogno”.

Stefano Nava: “Siamo molto legati alla realtà dell’oratorio, un luogo dove si cresce, si coltivano amicizie, si conoscono i propri compagni. Qui si percorre un pezzo di strada insieme. Noi siamo allenatori ma prima di tutto educatori e dobbiamo accompagnare i giovani calciatori in questa fase della loro vita, aiutandoli ad inseguire il loro sogno”.

Marco Carraro: “È un grande piacere essere qui in mezzo a tanti ragazzi, quando ero piccolo e giocavo a calcio pensavo solo a divertirmi, l’unica cosa importante era stare con i miei amici”.

Stefano Vecchi: “Ai miei tempi non c’erano le scuole calcio, si frequentava l’oratorio dove si cresceva seguendo determinati valori e si imparava a giocare a calcio. I ragazzi devono giocare non pensando soltanto al risultato e alla vittoria ma devono condividere gioie e difficoltà, vivendo nel rispetto delle regole che devono essere alla base di tutto”.

Un pomeriggio all’insegna della condivisione e delle emozioni per tutti i partecipanti. Prima, i ragazzi hanno rivolto qualche domanda ai rappresentanti di A.C. Milan e F.C. Internazionale per poi consegnare loro la maglia “Uno di Noi”. Manuel Locatelli, Stefano Nava, Marco Carraro e Stefano Vecchi, insieme al capitano della squadra di un oratorio locale che partecipa al torneo, hanno poi firmato una speciale maglia che farà una “staffetta” in tutte le città dei prossimi incontri. Infine, alcuni dei giovani calciatori della Junior TIM Cup hanno avuto la possibilità di scendere in campo con gli ambasciatori delle squadre milanesi. Tante emozioni che i ragazzi hanno immortalato con foto da postare sui propri profili social per raccontare, attraverso l’hashtag #juniortimcup, i momenti più belli di una giornata da sogno.

La Junior TIM Cup vedrà nuovamente protagonista Milano, nel pre-partita di Inter-Napoli, quando le squadre della Parrocchia S. Giuliana e della Parrocchia SS Eusebio e Maccabei si sfideranno in un’amichevole sotto lo sguardo dei loro beniamini e del pubblico sugli spalti dello stadio Giuseppe Meazza.

Il torneo, che coinvolge gli oratori delle 16 città le cui squadre militano nella Serie A TIM, nelle precedenti edizioni ha coinvolto oltre 41mila ragazzi in tutta Italia e quasi 3mila oratori, all’insegna dell’alleanza tra sport di vertice e di base.

Tutti gli eventi della Junior TIM Cup e le storie dei suoi protagonisti possono essere seguite sul sito www.juniortimcup.it.

Junior Tim Cup: Milan e Inter in oratorio