21 maggio 2017

“Uniti da una passione”

La Nazionale Amputati in Veneto

A S. Ambrogio di Valpolicella e Cavaion Veronese quadrangolare integrato fra gli azzurri delle Stampelle Azzurre, l'associazione "InSuperAbili", ed alcuni ex calciatori di serie A
“Uniti da una passione”

Si è conclusa una due giorni in terra veneta, ricca di impegni ed emozioni per le “stampelle azzurre”. La Nazionale Amputati Csi, ha infatti partecipato all'evento "Uniti da una Passione", un quadrangolare di calcio integrato svolto in collaborazione con l'associazione "InSuperAbili", dove hanno partecipato alcuni calciatori come Damiano Tommasi, Marco Zamboni, Mauro Zironelli e la nazionale Melania Gabbiadini, sorella dell’azzurro Manolo, ex Napoli oggi al Southampton. Il torneo si è svolto a S. Ambrogio di Valpolicella e Cavaion Veronese, i due comuni che hanno accolto ancora una volta a braccia aperte gli azzurri, grazie anche al padrone di casa, il portiere azzurro Alessandro Pighi e a tutta l'Amministrazione Comunale, rappresenta dall'assessore allo sport Angelo Indelicato. L'aspetto più importante è stato vedere insieme atleti di ogni età, sesso e anche con diverse disabilità, che hanno dimostrato come il calcio e lo sport sia di tutti e per tutti ad ogni livello.
Giusto il tempo di rifiatare e domenica mattina ci si è rituffati a pieno ritmo negli allenamenti, questa volta partitella in famiglia durante la quale gli allenatori Zarzana e Vergnani hanno provato alcuni schemi perfezionando i movimenti. Massima concentrazione, in vista degli Europei di ottobre, dove gli azzurri conoscono bene il livello dei loro diretti avversari. Saranno duri mesi di preparazione atletica, ma la fatica non spaventa i nostri ragazzi, determinati a guadagnarsi una qualificazione ai Mondiali Amputati 2018. Il prossimo raduno è in programma il 17-18 giugno a Trevignano Romano.

“Uniti da una passione”