19 dicembre 2017

Isacem: l’archivio storico del Csi

Entrandoci, radici e senso di appartenenza

Memorie d’epoca, pagine di storia. Nell’Archivio Storico del Csi, aperto a Roma presso l’Isacem, l'Istituto per la Storia dell'Azione Cattolica e del Movimento Cattolico in Italia "Paolo VI" la chiave interpretativa del Csi e del suo modo di fare sport nel tempo.
Isacem: l’archivio storico del Csi

Come può avere futuro lo sport, se non conosce la sua storia? Le future generazioni di sportivi si andranno a formare conoscendo eredità di stili, allenamento, materiali, attrezzi, abbigliamento. E la storia non si scrive senza archivi, senza fonti primarie. La storia del Csi è incredibilmente ricca, ed ampia. Si sente spesso parlare di cultura sportiva, di attenzione e diffusione di essa. Il Csi consapevole di questa storia ha recentemente presentato il lavoro di riordino dell'Archivio Storico del Csi, sito a Roma all'interno dell’Isacem, ovvero l'Istituto per la Storia dell'Azione Cattolica e del Movimento Cattolico in Italia "Paolo VI". L'archivio con i suoi contenuti aiuta molto a costruire il senso di appartenenza a una collettività, ad una associazione. Dentro l'Archivio Storico Csi c'è la storia che ha reso protagoniste tutte le articolazioni associative. Spiega in una nota Sergio Contrini, direttore nazionale Area Cittadinanza del Csi: “è una ragione in più per essere orgogliosi nell'appartenenza e nel servizio costante al territorio con lo sport educativo”. I materiali depositati presso Isacem sono stati dichiarati "di notevole interesse storico dalla Soprintendenza archivista e bibliografica del Lazio" e sono consultabili al pubblico, previo appuntamento. In allegato la presentazione dell'Archivio Storico del Centro Sportivo Italiano e le norme per l'ammissione e la consultazione presso Isacem.