8 luglio 2018

Al traguardo della strada 12 ciclisti campioni

Ben 5 marchigiani e 2 laziali oltre ai soliti 6 bresciani

A Provaglio d’Iseo si è concluso l’8° campionato nazionale di ciclismo con l’assegnazione delle maglie tricolori ai ciclisti impegnati nella impegnativa prova su strada. Tre partenze diverse per le varie categorie in gara, su di un circuito di quasi 9 km, da percorrere 5 o 7 volte. Sei ciclisti concedono il bis dopo il successo iniziale nella crono. Anche la Mtb ha eletto i suoi 11 campioni nazionali.
Al traguardo della strada 12 ciclisti campioni

Domenica 8 luglio, la terza prova dell’8° campionato nazionale di ciclismo Csi, la corsa su strada, ha visto in gara 145, ciclisti, laureando altri 12 campioni. I primi a partire sono state le donne e le due categorie over 60, una ventina al via tra cui il più anziano del gruppo, il forlivese Raimondo Tassinari, 68 anni a metà agosto. Cinque i giri compiuti, al traguardo hanno fatto “Centro” il maceratese Quattrini vittorioso tra gli M8 e il pontino Negro, primo negli M7. Conferme tricolori, dopo il successo nella crono di apertura anche per le due “leonesse” sui pedali, le bresciane Pancari e Pastorio, compagne di squadra nella Sportiva…mente. Ancora Marche sul podio grazie allo spunto vincente nella categoria MW1 di Giacomazzi della società fermana New Mario Pupilli. Due giri in più hanno percorso invece i ciclisti M5 e M6 che hanno visto trionfare ancora un fermano, Chiodi del New Pedale Fermano ed il bresciano Datteri del Team Bike Gavardo. Media di 40 orari circa nell’ultimo “via”, che ha visto protagonisti oltre 70 ciclisti delle categorie assolute (M1, M2, M3  e M4) , nei 7 giri del circuito ricco di saliscendi e impegnativo. Scatti e controscatti, qualche prova di fuga, mai andata in porto, al termine dei 70 km percorsi, dal gruppetto formatosi in testa l’allungo vincente di Nicola Loda, leader del Team Loda (Sportiva…mente) scattato all’ultimo km e primo al traguardo. Dietro di lui, oro anche per altri due marchigiani, Mastrovincenzo in maglia Fight Club Ancona e Centanni della 100% Bike Macerata, ed un latinense Colaceci (Anzio Bike): questi ultimi sul gradino più alto del podio per la seconda volta dopo aver vinto entrambi la prova a cronometro.  A premiare i dodici corridori neocampioni, innanzi al Palazzo del Comune di Provaglio d’Iseo, c’erano il sindaco Marco Simonini, il presidente del Csi Brescia, Amelia Morgano e il coordinatore tecnico nazionale dell’attività sportiva del Csi, Renato Picciolo. Nel corso della tre giorni ciclistica arancioblu, vissuta sulle strada della Franciacorta, hanno portato il loro saluto ai 225 finalisti della Mtb, della crono e della strada, il presidente regionale del Csi Lombardia, Paolo Fasani e il presidente nazionale del Csi , Vittorio Bosio

 

I campioni della strada CSI

MW2 Elena Pancari                       Sportiva...Mente Brescia

MW1 Gisella Giacomozzi           New Mario Pupilli Fermo

M8 Gianfranco Quattrini             FD Steel Macerata         

M7 Giuseppe Negro                      Peloso Team Latina

M6 Giordano Datteri                    Team Bike Gavardo Brescia       

M5 Lorenzo Chiodi                        Nuovo Pedale Fermano Fermo

M4 Nicola Loda                                Sportiva...Mente Brescia

M3 Helenio Mastrovincenzo    Fight Club Ancona

M2 Leano Colaceci                         Anzio Bike Latina

M1 Nicolò Centanni                      100% Bike Macerata

ELMT Samuele Agosti                   Team Solura Brescia

ELMW Elisa  Pastorio                    Sportiva...Mente Brescia