Servizi al Territorio

Le vostre F.A.Q. (Frequently Asked Questions)

Casistiche e quesiti delle società sportive risolti dai nostri Consulenti

Le telecamere di sorveglianza dell'impianto sportivo

Il servizio è riservato alle società sportive affiliate al CSI nella stagione sportiva in corso. Se hai un quesito da porre o un caso singolare da presentare, scrivi a: privacy@csi-net.it specificando anche il nome della società sportiva e il Comitato CSI di affiliazione.

Telecamere di sorveglianza al campo sportivo

Buongiorno, all'impianto sportivo abbiamo le telecamere di sorveglianza; un privato, a seguito di un incidente stradale, ci chiede di estrapolare le immagini. Pensa che le possiamo fornire? Forse le possiamo dare all'Autorità Giudiziaria? In passato sono venuti i Carabinieri a chiedere di visionare, anche per incidenti stradali, ma non so mai come comportarmi.

Un Presidente di Società Sportiva

 

Gentile Presidente, dando per sconto che l’installazione delle telecamere sia avvenuta nel rispetto dell’art. 4 della Legge 300/1970 (Statuto dei lavoratori) oltre che del provvedimento generale del Garante privacy sulla videosorveglianza dell’8 aprile 2010, ritengo che la richiesta del cittadino NON possa essere esaudita. Le telecamere, infatti, in un ambito “professionale” possono essere installate per tutela della sicurezza del personale, per ragioni organizzative o per tutela del patrimonio di chi le installa. Da queste ipotesi prescinde la tutela del patrimonio di ogni singolo utente della strada la cui macchina possa rimanere coinvolta in un incidente casualmente ripreso dalle nostre telecamere. Cosa diversa è l’ipotesi che siano le forze dell’ordine a richiedere le immagini (direttamente ovvero su delega della Magistratura inquirente). In questi casi, infatti, sarà necessario adempiere alla richiesta cercando di ottenere un verbale di sequestro delle stesse ovvero altra evidenza documentale della consegna (anche un verbale semplice). Parimenti saremmo obbligati a consegnare le immagini laddove ci venisse ordinato da un Giudice civile ai sensi dell’art. 210 c.p.c. a margine di una causa da chiunque intentata. Tanto premesso, al richiedente andrebbe risposto che, purtroppo, per ragioni di privacy non è possibile adempiere alla sua richiesta direttamente, ma che questi dovrebbe rivolgersi alle Forze dell’Ordine segnalando la necessità di acquisire le immagini da noi. Poiché, però, ai sensi del provvedimento del Garante sopra citato, è obbligatorio prevedere che le immagini siano conservate per 24 ore, 7 giorni al massimo, è possibile che tale termine venga superato laddove il privato chiedesse all’Autorità di procedere.

Avv. Mario Mazzeo

Le vostre F.A.Q. (Frequently Asked Questions)