8 agosto 2018

Nelle Marche mille “gol per ripartire”

Successo dell’iniziativa estiva di Inter, Suning e CSI tra i giovani delle popolazioni terremotate

Cento ragazzi al giorno e dieci giornate di allenamenti in nerazzurro, sparsi sugli impianti della regione colpita dal sisma per far giocare i giovanissimi e mandare ancora a segno la solidarietà
A tre mesi dall’inaugurazione dell’impianto sportivo a Tolentino, si affermano le azioni congiunte studiate dalla società interista e dall’ente di promozione sportiva, con l’animazione dei volontari del Csi e il gioco del calcio con gli allenatori di Inter Campus e del Settore Giovanile del F.C. Internazionale Milano
Nelle Marche mille “gol per ripartire”

Milano, 8 agosto 2018. Mille gol ed ancora un grande successo nerazzurro. Lo è stato l’itinerante Inter Camp fra i paesi marchigiani colpiti dal terremoto del 2016, per permettere a numerosi bambini e ragazzi, dai 6 ai 14 anni, di rincorrere palloni, giocare a calcio, praticare sport, e divertirsi stando assieme. Tra fine luglio e inizio agosto, un ulteriore “Gol per Ripartire” quello siglato assieme da Inter, e Centro Sportivo Italiano, frutto della campagna di solidarietà #UnGolperRipartire a sostegno delle popolazioni colpite dal terremoto, a seguito del terribile sisma, che ha coinvolto due anni fa l’Italia centrale. Format identico nei due turni programmati in ciascuno dei due giorni di impegno e sudore vissuti nei 5 centri della regione adriatica: al mattino i più piccoli in età dai 6 ai 10 anni, nel pomeriggio i più esperti under 14, “animati” sportivamente dai volontari del Csi, prima di scendere in campo per gli allenamenti condotti da Federico De Coppi, del settore giovanile del F.C. Internazionale Milano e di Andrea Galbiati e Juri Monzani, giovani tecnici di Inter Campus, alternatisi sul “camp” nelle due ricche settimane.

Dieci allenamenti in nerazzurro lungo la dorsale appenninica, partendo da Castelraimondo, dove al debutto dell’estate 2018 ben 150 erano allo Stadio Comunale per allenarsi, venuti da molti comuni dell’entroterra marchigiano, Camerino e Matelica su tutte, in rappresentanza, degli oratori, delle società sportive, delle parrocchie. Quindi doppio appuntamento anche a Civitanova Marche, sul mare, laddove si respira aria di frustrazione tra le famiglie ancora in attesa di una sistemazione definitiva. Palloni e cinesini hanno portato sorrisi rompendo la monotonia ed il triste ricordo del sisma, che anche nei Comuni limitrofi ha reso inagibili gli impianti di gioco.

I colori dell’Inter e il calore del Csi hanno poi portato entusiasmo ai bambini di Sarnano, più fresche le giornate al Campo Sportivo della Vittoria alle pendici dei Sibillini.

Penultima tappa allo Stadio della Vittoria di Tolentino, la cittadina nel cuore del maceratese, dove grazie ad FC Internazionale Milano, Csi e Suning Sports, il 21 aprile 2018 è stato realizzato un impianto polisportivo che da settembre, gestito dal Csi Macerata, andrà a promuovere e stimolare tanto l'attività competitiva quanto quella ludica. Le attività dedicate ai giovani di Inter Camp, con il ludobus a fare ogni giorno da apripista in ogni località marchigiana, si sono concluse giovedì 2 e venerdì 3 agosto nel doppio concentramento di San Severino Marche. Da registrare ovunque la vicinanza delle amministrazioni comunali, con sindaci, assessori, delegati che in ciascuna delle cinque cittadine sede del tour della campagna, sono intervenuti personalmente. Immancabile e sempre al fianco di questa iniziativa Alberto Bassani, Relation Community Coordinator di F.C. Internazionale Milano. E non sono passati inosservati i ragazzi norcini, in maglia “I love Norcia”, piccoli calciatori del Csi Foligno, che hanno preso parte festosamente a due delle tappe nerazzurre.

 

Nelle Marche mille “gol per ripartire”