Welfare e Promozione Sociale
16 ottobre 2018

Polisportive sociali: formazione per i collaboratori

Dal 28 al 30 settembre, a Salerno, primo appuntamento formativo
Polisportive sociali: formazione per i collaboratori

Nell’ambito dell’iniziativa “S Factor, progetto pilota sperimentale di polisportive sociali” finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ai sensi dell’articolo 72 del decreto legislativo 3 luglio 2017, n. 117 - anno 2017, Avviso n. 1/2017, si è svolto a Salerno, dal 28 al 30 settembre, il primo appuntamento formativo destinato ai collaboratori e alle collaboratrici che sperimenteranno nei prossimi mesi il modello della polisportiva sociale.

Uno dei principali obiettivi del progetto è quello di definire all’interno dell’associazionismo sportivo di promozione sociale, un ambiente favorevole all’autoimprenditorialità, formando un personale adeguatamente orientato e sensibile, dedito non unicamente allo sport, ma anche alla promozione sociale e umana attraverso lo sport e promuovendo le pari opportunità nel comparto sport.

A tal fine, venti tra collaboratori under 35 e collaboratrici under 50, provenienti dai Comitati territoriali di Bergamo, Genova, L’Aquila, Lecce, Lucca, Melfi, Messina, Pesaro Urbino, Ravenna, Salerno, Sassari, Terni, Verbania e Verona sono stati introdotti al modello della polisportiva sociale attraverso una sessione residenziale, articolata  in formazione in aula e project work, in vista dell’imminente avvio di un itinerario di apprendistato specifico che ciascun collaboratore sarà chiamato a svolgere all’interno della propria realtà territoriale nei prossimi mesi.

In considerazione della rilevanza degli obiettivi di questa iniziativa, la Presidenza nazionale ha deciso di stanziare un finanziamento che consenta di coinvolgere nella sperimentazione del modello delle polisportive sociali, attraverso un percorso formativo e lavorativo parallelo a quello finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, altri cinque collaboratori provenienti dai Comitati territoriali di Arezzo, Chieti, Napoli, Pescara, Pistoia e Prato.