27 giugno 2019

Quarta Categoria: premiate alla Camera le squadre «special»

Mercoledì 26 giugno nell’Aula dei Gruppi Parlamentari della Camera dei Deputati si è svolta la cerimonia di premiazione di Quarta Categoria, il torneo nazionale di calcio a 7 riservato ad atleti con disabilità intellettivo-relazionale. Presenti le più alte cariche del mondo del calcio e dello Stato. Per il CSI è intervenuto il presidente nazionale Vittorio Bosio che ha premiato, tra gli altri, l’Oratorio Lainate di Milano per il loro impegno quotidiano al servizio dei ragazzi con disabilità
Quarta Categoria: premiate alla Camera le squadre «special»

Mercoledì 26 giugno nell’Aula dei Gruppi Parlamentari della Camera dei Deputati, si è svolta la cerimonia di premiazione di Quarta Categoria “ Il Calcio è di Tutti”, il torneo nazionale di calcio a 7 riservato ad atleti con disabilità intellettivo-relazionale promosso dalla Figc con l’adesione di tutte le componenti principali del mondo del calcio.

 A scendere “in campo” le più alte istituzioni del mondo calcistico  e dello Stato che nel corso del convegno hanno premiato le squadre Special vincitrici dei rispettivi tornei regionali al termine della stagione 2018/2019  appena conclusa.

Un grande momento di incontro a testimonianza di come il calcio, attraverso il suo linguaggio universale, sia uno straordinario strumento di divulgazione di valori e di etica comportamentale.

Tantissime le personalità istituzionali e del mondo calcistico che hanno partecipato all’evento portando il loro apporto e la propria vicinanza al progetto sociale giunto alla sua terza edizione in una giornata ricca di emozioni e momenti speciali.

A fare gli onori di casa il Presidente della Camera Roberto Fico, che ha premiato le due squadre Campioni d’Italia vincitrici della prima edizione della “ Special Cup 2019 sponsored by Olmedo” ,  gli Insuperabili Reset Academy e la Juventus for Special, rispettivamente prima e seconda classificata nella manifestazione sportiva che si è svolta dal 21 al 23 giugno nel suggestivo scenario del Centro Tecnico Federale di Coverciano, tempio del calcio italiano.

Insieme al Presidente Fico, sono intervenuti il Ministro dell’Istruzione, dell’università e della ricerca Marco Bussetti, Anna Maria Bernini capo gruppo di Forza Italia al Senato, la parlamentare di Forza Italia Giusy Versace e la presidente di Fratelli d’Italia, l’Onorevole Giorgia Meloni.

La vera sfida è che questa iniziativa ci sia nonostante tutto- ha dichiarato il Presidente Roberto Fico- sono convinto che lo sport sia un luogo e un’idea sociale straordinaria e ringrazio tutti coloro che rendono possibili questi appuntamenti manifestando appoggio e vicinanza”.

“ La scuola non è mai stata in grado di essere complementare al mondo dello sport- ha affermato il Ministro Bussetti- e spesso ci si dimentica dell’amore che possiamo dare agli altri, perché “ gli altri” siamo noi. Per questi ragazzi fare attività sportiva non è soltanto farli muovere un po’, ma istruzione ed educazione”.

“ Quarta Categoria è un’iniziativa che solo una madre poteva proporre- ha sottolineato Giorgia Meloni- perché sa che la vita può essere molto complessa e sa che tutti i figli sono speciali”.   

Il Csi è intervenuto alla Camera con il presidente nazionale Vittorio Bosio che ha premiato, tra gli altri, l’Oratorio Lainate di Milano per il loro impegno quotidiano al servizio dei ragazzi con disabilità (vedi foto).

Per il mondo del calcio sono intervenute le più alte cariche federali: il presidente della Figc Gabriele Gravina, il Direttore Generale Figc Marco Brunelli, il Presidente della Lega Serie A, Gaetano Miccichè, l’Amministratore Delegato di Lega Serie A, Luigi De Siervo, il Presidente di Lega B, Mauro Balata, il Presidente della Lega Pro, Francesco Ghirelli e il Presidente del CSI, Vittorio Bosio. E poi ancora Aurelio De Laurentiis, patron del Napoli e del Bari; Adriano Galliani, Senatore e A.D. del Monza e Luca Campedelli, Presidente del Chievo Verona.

 

Questo è un progetto di grande speranza e visione del calcio italiano- ha dichiarato il presidente della Figc Gravina- 3.000 tesserati in dieci regioni rappresenta un successo eccezionale in così poco tempo e questo grazie alla capacità e all’entusiasmo di tanti ragazzi che con grandi risultati danno forza al nostro movimento. Dobbiamo intensificare questo progetto affinché raccolga sempre più consensi”.

 

“ L’entusiasmo di questi ragazzi regala emozioni a tutti noi e sottolinea come il calcio e lo sport in generale siano strumenti starordinari per favorire l’inclusione sociale- ha ribadito il Presidente della Lega Serie A Gaetano Miccichè- ed è un privilegio il potersi occupare direttamente del sociale e contribuire alle proprie iniziative in una serie di mondi più in difficoltà di altri”. 

 

“ Mi unisco ai complimenti per questa bella iniziativa- ha sottolineato l’A.D. di Lega Serie A Luigi De Siervo- perché lo sport deve essere di tutti e contribuire a coinvolgere sempre più atleti che sognano di giocare a calcio con passione e divertimento”.

 

“ Questo è lo sport che piace a tutti- ha detto il Presidente di Lega Serie B Mauro Balata- e sono io che devo ringraziare loro e non il contrario. Iniziative come Quarta Categoria regalano speranza e sorriso a tutti noi”.

 

“ Su Quarta Categoria abbiamo lavorato esattamente come dovremmo fare per il calcio italiano”- ha concluso il numero uno della Lega Pro, Francesco Ghirelli.

 

 Un grande momento di incontro e condivisione a conclusione di una giornata che ha regalato emozioni intense a tutti gli atleti che ora sono attesi dall’ultimo atto della stagione sportiva in corso con la terza tappa della “ Special Cup 2019” che si trasferirà dal 28 al 30 giugno in Ponte In Valtellina per le finali di V e VI Categoria della categoria di competenza per chiudere l’appuntamento con la prima edizione della Coppa Italia.