6 aprile 2020

#StorieDiSport del 6 aprile

Sportivi ogni giorno nel tempo del Coronavirus

Leggere, condividere, allenarsi, raccontare lo sport in sei finestre quotidiane dai social, dai ragazzi, dalle società sportive
#StorieDiSport del 6 aprile

Scelti per voi dai social CSI

Gli Anticorpi dello Sportivo
Da oggi sono online i primi due video della campagna “Gli Anticorpi dello Sportivo” promossa dal CSI Roma sul suo nuovo canale YouTube. Sono state scelte e sviluppate quelle caratteristiche proprie dello sportivo che possono aiutare gli atleti ad attraversare nel modo migliore questo momento di isolamento sociale; si tratta di anticorpi prodotti durante l’Esperienza sportiva maturata tra allenamenti e gare, tra campi, palestre e piscine, tra sconfitte e vittorie, insieme a compagni, avversari ed educatori. Esperienza con la “E” maiuscola perché strumento di crescita per l’Uomo. I video potranno essere utilizzati da mister e tecnici come “Allena-Mente” per far riflettere i propri atleti su questa strana parte di vita alla luce della loro esperienza di sport svolta presso la propria società sportiva.

Il futuro dello sport

Il futuro dello sport

Dallo sport e dal CSI un segnale di speranza

Puntata ricca di spunti, prospettive ed orizzonti, quella di oggi condotta dal CSI in “Sport, Salute ed Educazione” sulle frequenze di Radio Maria. Aperta dal presidente del CSI Vittorio Bosio: “Ragazzi ritorneremo. Presto ritorneremo. Credo che lo sport debba dare un segnale alla ripresa: di essere al servizio dell’uomo, e non viceversa” e chiusa dall’assistente ecclesiastico nazionale arancioblu. “Si sente la croce, la sofferenza, ma si sente anche la speranza. Bisognerà recuperare il senso della festa, prima che quello sportivo. La nostra passione per i ragazzi deve essere nella loro vita e non nei loro muscoli. Dobbiamo credere al risultato finale...per questo voglio incoraggiare gli sportivi che avranno un ruolo di protagonisti nella speranza e del tessuto sociale di domani. Pasqua è il solito traguardo: una sorpresa straordinaria, sapere che la vita vince sempre. Sappiate festeggiarla bene. In famiglia”.

Campioni nello sport

Campioni nello sport

Papa Francesco: “Resistenza, spirito di squadra, fratellanza”
Ricorre oggi la Giornata Internazionale dello Sport per lo Sviluppo e la Pace, indetta per il 6 aprile dalle Nazioni Unite. Ed è un campione come Papa Francesco a parlarci di sport come strumento di pace e come legame tra i popoli. Ieri, nel corso dell’Angelus, Bergoglio ha sottolineato l’importanza dello sport soprattutto nella situazione di emergenza che il mondo sta vivendo. “In questo periodo, tante manifestazioni sono sospese, ma vengono fuori i frutti migliori dello sport: la resistenza, lo spirito di squadra, la fratellanza, il dare il meglio di sé. Dunque, rilanciamo lo sport per la pace e lo sviluppo". In un momento così difficile per la popolazione italiana e mondiale in un'anomala Domenica delle Palme il Santo Padre ha rafforzato e rinnovato il suo legame con il mondo dello sport. 

Dai nostri inviati

A Reggio Calabria “Riprendono i campionati CSI”
In settimana riparte la stagione sportiva del CSI Reggio Calabria. Pallavolo, calcio e pallacanestro in campo per lo scudetto 2020. Direte voi: "Sono impazziti?" No, la partita che si vuole giocare insieme, è un'altra. E’ stato infatti lanciato un contest #Facciamosquadra: riproposta, nelle tre discipline, l’ultima giornata di campionato non ancora giocata. Ogni squadra, come ha fatto sempre prima di ogni partita, consegnerà all’arbitro (in questo caso il comitato) la distinta di gara. Solo che, anziché l’elenco dei giocatori, dovrà indicare un messaggio, un testo, una foto, un disegno che accompagni la “partita da giocare”: raccogliere genere di prima necessità o voucher digitali (importo e quantità a piacimento). Ogni società sportiva, raggiungerà, attraverso l'impegno della squadra, un grande risultato: far vincere tutti, nessuno escluso.

Lo sport da leggere

Lo sport da leggere

Il calcio e la bicicletta scomparsa
Alessandro Costacurta e Marco Cattaneo
Lo sapevate che per andare agli allenamenti Ibrahimović prendeva in prestito le biciclette che trovava in giro e che il suo allenatore era un esperto di arti marziali? E vi hanno mai raccontato la storia del viaggio in mongolfiera che ha ispirato a Vito Chimenti un gesto tecnico mai visto prima? Avreste mai immaginato che Gigi Buffon fosse in realtà un ottimo centrocampista? Niente paura, Camillo sa proprio tutto sul calcio e ‒ tra una partitella di tre ore e ventiquattro minuti e un incidente con la maestra Adele ‒ svelerà aneddoti che nessuno conosceva sui piccoli e grandi eroi dello sport più amato. Certo, a volte esagera un po' e non proprio tutto quello che racconta è accaduto davvero, ma per fortuna lo zio Billy Costacurta è sempre nei paraggi per rimettere i palloni sulle ‘i’!

Chi gioca nel contest #StorieDiSport?

Coppie in forma a ritmo di musica
Per i quarantenni in quarantena e per tutte le coppie ecco un allenamento “alternativo” proposto da Chiara da Gozzano della “famiglia” WellDance.