Il cardinale Bertone e la Clericus Cup

In occasione della presentazione del libro del Card. Bertone, il Centro Sportivo Italiano dona al Segretario di Stato Vaticano una copia della Coppa del primo Mondiale di calcio pontificio
Il cardinale Bertone e la Clericus Cup
Il cardinale Tarcisio Bertone e il calcio: una passione antica e profonda, come saldo e forte è il legame che unisce il Segretario di Stato al Centro Sportivo Italiano. In occasione della presentazione del volume “L’ultima veggente di Fatima. I miei colloqui con suor Lucia” scritto dal card. Tarcisio Bertone con il vaticanista RAI, Giuseppe De Carli, coeditato da Rai-Eri e Rizzoli, Edio Costantini, presidente del Csi, associazione la cui mission è educare attraverso lo sport, donerà al Segretario di Stato Vaticano una riproduzione identica della Clericus Cup. Il trofeo é una creazione artistica in bronzo e argento realizzata dal maestro Mario Gotti che riproduce il logo del torneo, un pallone con gli scarpini ed il cappello da chierico.  Il primo campionato di calcio rivolto a preti e seminaristi, che tanto successo ha riscosso nella sua prima edizione, svoltasi da febbraio a maggio del 2007 ha visto sfidarsi 18 formazioni, composte da 351 sacerdoti e seminaristi provenienti da 51 Paesi di tutti e cinque i continenti. Il torneo, vinto a fine maggio dal collegio Redemptoris Mater, è stato ideato e promosso dal Csi proprio su una felice intuizione del cardinale Tarcisio Bertone, che alla presentazione della stagione associativa a Genova aveva lanciato l'assist. Ed è per questo motivo che il Csi donerà la Clericus Cup,  torneo sostenuto da Ina Assitalia, Lotto e Probios, al suo “tifoso” numero uno, insieme alla tuta ufficiale del torneo. E in attesa della seconda edizione targata 2008, alla presentazione del libro del cardinale, il Csi donerà a tutti i presenti la maglietta simbolo della prima Clericus Cup.