ZAMBIA - Sviluppo dello sport educativo in 10 scuole comunitarie

Lo stato zambiano non garantisce a tutti l’accesso alla scuola, sia per carenze di scuole che per carenza economica della popolazione per potervi accedere. Le scuole comunitarie sono scuole auto organizzate dalle comunità locali, fruendo di insegnanti non sempre qualificati, autofinanziate e spesso appoggiate ad una parrocchia. A volte si rende necessario organizzare tre turni al giorno per poter accogliere tutti. Al di là della scuola non ci sono luoghi di aggregazione e i bambini e ragazzi passano la maggior parte del loro tempo in strada, nel quartiere.
La famiglia, quando c’è (L’età media della popolazione è 38 anni!, con elevata mortalità dell’età di mezzo a causa dell’AIDS) e quando non ha gravi problemi relazionali e personali, è impegna-ta a cercare risorse alimentari immediate. L’obiettivo del progetto è di fornire strumenti (impianti e materiale sportivo) e competenze (formazione di insegnanti ed educatori) che possano attivare un’attività sportiva dal forte valore sociale ed educativo in un contesto di estrema povertà materiale, ma soprattutto culturale. Creare luoghi di aggregazione mediante lo sport, sia all’interno delle scuole che nelle parrocchie che le sostengono.
ZAMBIA - Sviluppo dello sport educativo in 10 scuole comunitarie

DOVE
Zambia (Africa) Distretti di Siavonga e Lusaka (Diocesi di Lusaka)

DESCRIZIONE SINTETICA
Lo stato zambiano non garantisce a tutti l’accesso alla scuola, sia per carenze di scuole  che per carenza economica della popolazione per potervi accedere. Le scuole comunitarie sono scuole auto organizzate dalle comunità locali, fruendo di insegnanti non sempre qualificati, autofinanziate e spesso appoggiate ad una parrocchia. A volte si rende necessario organizzare tre turni al giorno per poter accogliere tutti. Al di là della scuola non ci sono luoghi di aggregazione e i bambini e ragazzi passano la maggior parte del loro tempo in strada, nel quartiere.
La famiglia, quando c’è (L’età media della popolazione è 38 anni!, con elevata mortalità dell’età di mezzo a causa dell’AIDS) e quando non ha gravi problemi relazionali e personali, è impegna-ta a cercare risorse alimentari immediate. L’obiettivo del progetto è di fornire strumenti (impianti e materiale sportivo) e competenze (formazione di insegnanti ed educatori) che possano attivare un’attività sportiva dal forte valore sociale ed educativo in un contesto di estrema povertà materiale, ma soprattutto culturale. Creare luoghi di aggregazione mediante lo sport, sia all’interno delle scuole che nelle parrocchie che le sostengono.
 
INIZIATIVE PREVISTE
1)  Fornitura di impianti e materiale sportivo.
2)  Formazione di insegnanti, educatori e volontari locali.
3)  Promozione dell’organizzazione di attività sportive, sviluppando una rete interscolastica e interassociativa.

PARTNER IN ITALIA
CeLIM, ONG di Milano.

PARTNER LOCALE E COLLABORAZIONI
CeLIM, ONG di Milano, che ha un coordinatore di progetti a Lusaka.
Diocesi di Monze e Lusaka, Parrocchie delle stesse diocesi con sacerdoti Fidei Donum prove-nienti dalla Diocesi Ambrosiana e con le suore delal congregazione di Maria Bambina.

DATA D’INIZIO E SCADENZA
L’attività delle scuole è già in corso, così come il progetto coordinato da CeLIM. 
Scadenza prevista del progetto coordinato da CeLIM: primavera 2012.
Possibilità di continuare il supporto alle stesse scuole anche dopo la conclusione del progetto CeLIM, grazie alla presenza del partner locale (Diocesi e Parrocchie).

COSA PUOI FARE TU
Aiuto economico
 
Con 15 Euro acquisti
• un pallone di netball (pallacanestro semplificata) o calcio o pallavolo o pallacanestro;
• un carico di ghiaia o di sabbia per la preparazione dei campi sportivi (per un campo di pallacanestro servono 40 carichi di ghiaia e 18 di sabbia;
• due sacchi di cemento per la preparazione dei campi sportivi (per un campo da pallacanestro servono 240 sacchi).

Con 50 Euro acquisti
• Un carico di pietre spezzate per la preparazione dei campi sportivi (per un campo di pallacanestro servono 16 carichi);
• Un palo per il campo di pallacanestro.
 
Con 50 Euro acquisti
• Una settimana di corso di formazione per un insegnante o un educatore.
 
Con 100 Euro acquisti
• Una divisa per una squadra di netball;
• La rete per un campo di pallavolo;
• Una fornitura di ferro per la preparazione dei campi sportivi (per un campo di pallacanestro servono 3 forniture).
 
Con 300 Euro acquisti
• Le divise per una squadra di calcio;
• Le divise per due squadre di pallacanestro.
 
Con 300 Euro
• Puoi far sistemare il campo di calcio di Lusumpuko.
 
Con 1500 Euro
• Paghi la manodopera per costruire un campo di pallacanestro a Tiamike.

AIUTO OPERATIVO
• Puoi promuovere un interscambio di conoscenza e amicizia con una scuola o una parrocchia della Zambia;
• Puoi recarti per un periodo (20-45 giorni) in Zambia e tenere corsi per animatori di bambi-ni e ragazzi o corsi per allenatori di calcio, pallacanestro, pallavolo o corsi per arbitri di calcio, pallacanestro, pallavolo (durante il periodo di vacanze scolastiche);
• Puoi recarti per un periodo (20-45 giorni) in Zambia e collaborare come assistente ai corsi e alle attività dirette con bambini, ragazzi e giovani (durante il periodo scolastico);
• Puoi cercare persone che siano in grado e disponibili a svolgere le attività dei punti precedenti.
• Puoi recarti come servizio civile (o trovare giovani disponibili per un servizio civile) allo scopo di far nascere le attività, coordinarle e favorire la loro presa in carico da parte delle comunità locali che possano poi continuare autonomamente. In questo ambito puoi organizzare in loco corsi per dirigenti di gruppi sportivi e coordinatori di attività;
Le scuole seguono il modello scolastico inglese, alternando tre mesi di scuola e uno di vacanza, iniziando l’anno scolastico nel mese di gennaio (i mesi di vacanza risultano quindi aprile, agosto e dicembre).



REFERENTE DI PROGETTO
Iacchetti Davide – E-mail:
geidigei@tin.it