CSI e Ancona insieme nel progetto Soccer

CSI e Ancona insieme nel progetto Soccer

Il video da Repubblica.tv

Roma, 10 ottobre Il Centro Sportivo Italiano e l’Ancona Calcio hanno presentato oggi al Teatro del Pontificio Oratorio San Pietro l’intesa da essi sottoscritta per introdurre nel club dorico un modello gestionale ispirato al “Progetto Soccer”, un programma elaborato dal CSI per favorire una conduzione etica delle società di calcio professionistico.

 

 

Con Massimo Achini, presidente del CSI Milano a moderare l’incontro oltre a Edio Costantini, presidente nazionale del CSI e a Sergio Schiavoni, presidente dell’AC Ancona, sono intervenuti il  presidente della FIGC, Giancarlo Abete, i presidente del Comitato Italiano Paralimpico e vicepresidente del CONI, Luca Pancalli, S.E. Mons. Carlo Mazza, vescovo eletto di Fidenza e già cappellano olimpico, padre Kevin Lixey, direttore della sezione «Chiesa e sport» del Pontificio Consiglio per i laici, don Claudio Paganini, consulente ecclesiastico nazionale del CSI, e l'imprenditore Santo Versace

 

Il progetto si ispira alla necessità di ricercare un nuovo e avanzato equilibrio tra aziendalismo e sviluppo umano in ogni aspetto della vita di un Club, quale antidoto alle derive più discutibili del fenomeno calcio: commercializzazione e tecnicismo esasperati, perdita di senso del limite, diluizione dei valori fondanti dello sport.

Molti gli aspetti innovativi proposti da “Progetto Soccer”, tra cui: un nuovo modello di gestione finanziaria, ispirato alla trasparenza e al concetto di sostenibilità; adozione di un salary-cap con incentivi legati al rispetto di precise norme comportamentali, oltre che al raggiungimento di risultati agonistici; flessibilità del vincolo da cartellino; conduzione del settore giovanile finalizzata, oltre che all’addestramento tecnico, alla formazione umana e sociale dei ragazzi; diffusione di un’autentica cultura sportiva tra la tifoseria; apertura del club a finalità sociali, attraverso la cooperazione con la scuola, la partecipazione ad attività di prevenzione del disagio giovanile e ad altre iniziative sociali.

Il “Progetto Soccer” è stato elaborato dal Centro Sportivo Italiano come proposta rivolta all’intero mondo del calcio professionistico italiano. Ora è intervenuto l’accordo con l’Ancona Calcio, che consente di sperimentarne l’applicazione, mettendo in piedi un vero e proprio “laboratorio” nel quale costruire progressivamente un nuovo modello gestionale a tutto campo.

Nel corso dell’ odierna Udienza Generale del Papa, la squadra dorica, guidata dal capitano Giovanni Langella, ha consegnato al Santo Padre la nuova maglia della società marchigiana, personalizzata sul retro con il nome di Benedetto XVI. Il Pontefice, benedicendo l'iniziativa, attraverso una lettera inviata al CSI dal segretario di Stato, Cardinal Tarcisio Bertone, ha quindi rinnovato l'invito a cogliere la valenza educativa dello sport, perché "lo sport insieme alla famiglia, alla scuola, alla Chiesa e alle altre agenzie educative, sia fattore di autentica promozione umana". 

 

Sul campo sportivo della Petriana si è inoltre disputata un’amichevole tra la formazione primatista in serie C1 (gir. B) contro la selezione delle All Star Clericus Cup, cioè i migliori giocatori espressi dal Mondiale pontificio per seminaristi e i sacerdoti, promosso la primavera scorsa dal CSI. In campo gli atleti marchigiani, indossando la nuova divisa biancorossa con su il logo del CSI, ha chiuso il match sull’11-0 con doppiette di Nassi nel primo tempo e di Staffolani e Miglietta nella ripresa.