Centro Sportivo Italiano - Presidenza Nazionale - Notizie http://www.csi-net.it Feed RSS Notizie della Presidenza Nazionale del CSI <![CDATA[ Finali Campionati Nazionali Open: scadenza iscrizioni ]]> http://www.csi-net.it/index.php?action=pspagina&idPSPagina=3500 http://www.csi-net.it/index.php?action=pspagina&idPSPagina=3500

]]>

Si ricorda che il termine ultimo per le iscrizioni alle Finali Nazionali Open (Montecatini Terme 12/16 luglio) è fissato improrogabilmente per il 26 giugno.

Dopo tale data non sarà più possibile iscriversi all'evento. Ciò per permettere il corretto funzionamento del sistema di giustizia sportiva relativo alla verifica delle liste degli atleti da parte delle società partecipanti alle finali.

]]>
<![CDATA[ Lo sport per tutti è valore sociale ]]> http://www.csi-net.it/index.php?action=pspagina&idPSPagina=3499 http://www.csi-net.it/index.php?action=pspagina&idPSPagina=3499

Il valore sociale dello sport, seppur chiaramente riconosciuto dalla legge di riforma del terzo settore, sembra però essere pesantemente messo in discussione e tenuto fuori dai decreti attuativi della legge stessa. L'allarme lanciato dagli Enti di promozione sportiva, che complessivamente rappresentano oltre 8 milioni di associati ]]>

Il valore sociale dello sport, seppur chiaramente riconosciuto dalla legge di riforma del terzo settore, sembra però essere pesantemente messo in discussione e tenuto fuori dai decreti attuativi della legge stessa. L'allarme lanciato dagli Enti di promozione sportiva, che complessivamente rappresentano oltre 8 milioni di associati

Roma, 19 giugno - Il valore sociale dello sport, seppur chiaramente riconosciuto dalla legge di riforma del terzo settore, sembra però essere pesantemente messo in discussione e tenuto fuori dai decreti attuativi della legge stessa. Gli  Enti di promozione sportiva, attraverso un documento unitario nazionale, contestano in particolar modo l’articolo 35 del decreto legislativo relativo al Codice del Terzo settore.
Dall’interpretazione letterale del testo,  gli Enti di promozione sportiva rischierebbero di  essere tagliati fuori dal perimetro delle associazioni di promozione sociale e di non poter essere considerati  Rete associativa, organismo di vitale importanza nell’immediato futuro.

Un allarme che hanno lanciato tutti gli Enti di promozione sportiva, che complessivamente rappresentano oltre 8 milioni di associati.  La richiesta è quella che governo e commissioni parlamentari che stanno lavorando alla definizione dei Decreti attuativi della legge, rivedano il testo: “Negli anni – si legge nel documento che hanno diffuso - la progettazione sociale ha visto il protagonismo degli Enti di Promozione sportiva che sono intervenuti negli ambiti dell’educazione, della promozione della salute, dell’inclusione sociale, della mediazione interculturale, della rigenerazione delle periferie. Attività che verrebbero sacrificate per effetto della norma”.


Il testo integrale del documento:

L’associazionismo sportivo della promozione sociale non ci sta

L’ultimo Censimento Istat, risalente al 31 dicembre 2011, riportava il numero di 92.838 (pari al 30,8% delle istituzioni italiane e al 47,4% delle istituzioni attive nel settore della Cultura, sport e ricreazione) con riferimento alle istituzioni no profit che svolgevano in via prevalente attività sportive. Mentre le istituzioni che svolgevano attività sportive come area di intervento secondaria erano 21.449 (pari al 7,7% del totale nazionale), per un totale di 114.287 unità.
Da questi numeri è facile evincere il grande valore dello sport di cittadinanza come elemento costitutivo della promozione sociale.
L’associazionismo sportivo affonda le proprie radici nel mutualismo tardo ottocentesco che ha sviluppato forme di solidarietà, coesione e responsabilità sociale. Le organizzazioni internazionali, dall’Onu all’Oms, riconoscono lo sport come strumento per promuovere educazione, salute, sviluppo e pace.

Il Presidente della Repubblica, all’incontro con i rappresentanti del mondo dello sport di qualche giorno fa, ha parlato delle società sportive di periferia come di una galassia che arricchisce di valori la vita comune, indicando lo sport come una efficace leva sociale, culturale, educativa ed economica, come educazione alla cittadinanza. Stessi principi sono stati ribaditi dal Ministro allo Sport Luca Lotti presente in quell’occasione.
Tutto questo rischia di essere svuotato di sostanza per effetto del Decreto Legislativo relativo al Codice del Terzo settore. L’articolo 35 infatti, al comma 3, prevede che “gli atti costitutivi delle associazioni di promozione sociale possono prevedere l’ammissione come associati di altri enti del Terzo Settore, a condizione che il loro numero non sia superiore al trenta per cento del numero delle associazioni di promozione sociale”.
Dall’interpretazione letterale del testo si deduce che gli Enti di promozione sportiva non possano più beneficiare della qualifica di associazioni di promozione sociale potendo avere tra i propri affiliati soggetti che non trovano motivo per iscriversi nel Registro Unico del Terzo Settore.

Negli anni la progettazione sociale ha visto il protagonismo degli Enti di Promozione sportiva che sono intervenuti negli ambiti dell’educazione, della promozione della salute, dell’inclusione sociale, della mediazione interculturale, della rigenerazione delle periferie. Attività che verrebbero sacrificate per effetto della norma.
Non possiamo accettare che questo accada e chiediamo che ci sia un intervento correttivo da parte delle commissioni parlamentari che oggi hanno in esame il testo al fine di non disperdere un capitale sociale che contribuisce al benessere individuale e collettivo nelle nostre comunità (Roma, 19 giugno 2017).

AICS
Associazione Italiana Cultura Sport

ASI
Associazioni Sportive Sociali Italiane

CSAIN
Centri Sportivi Aziendali Industriali

CSEN
Centro Sportivo Educativo Nazionale

CSI
Centro Sportivo Italiano

ENDAS
Ente Nazionale Democratico di Azione Sociale

MSP
Movimento Sportivo Popolare Italia

PGS
Polisportive Giovanili Salesiane

ACSI
Associazione Centri Sportivi Italiani

UISP
Unione Italiana Sport Per tutti

US ACLI
Unione Sportiva ACLI

ASC
Attività Sportive Confederate

CNS LIBERTAS
Centro Nazionale Sportivo Libertas

OPES
Organizzazione Per l'Educazione allo Sport

]]>
<![CDATA[ Tutto esaurito a Bologna per il Tour delle Segreterie territoriali ]]> http://www.csi-net.it/index.php?action=pspagina&idPSPagina=3497 http://www.csi-net.it/index.php?action=pspagina&idPSPagina=3497

Sabato 17 giugno l’Hotel Bologna Airport di Borgo Panigale (BO), ha ospitato il primo training formativo itinerante dedicato a responsabili ed operatori delle segreterie territoriali del CSI sul tema “Tra nuove tessere e nuove polizze: quale proposta per le società del CSI?” ]]>

Sabato 17 giugno l’Hotel Bologna Airport di Borgo Panigale (BO), ha ospitato il primo training formativo itinerante dedicato a responsabili ed operatori delle segreterie territoriali del CSI sul tema “Tra nuove tessere e nuove polizze: quale proposta per le società del CSI?”

Si è svolta sabato scorso 17 giugno presso l’Hotel Bologna Airport di Borgo Panigale (BO), la 1^ tappa del Tour delle Segreterie 2017, organizzato e gestito dall’Area Servizi al Territorio, un training formativo itinerante dedicato a responsabili ed operatori delle segreterie territoriali del CSI, che prevede tappe anche a Roma (24 giugno) e a Bari (8 luglio). Il tema di quest’anno è “Tra nuove tessere e nuove polizze: quale proposta per le società del CSI?”.

L’incontro, durato circa 6 ore e guidato dal Direttore dell’Area Servizi al Territorio Marco Guizzardi, ha analizzato la nuova polizza assicurativa e le nuove tipologie di tesseramento, andando a studiare quale è il migliore posizionamento in funzione delle diverse esigenze delle società sportive che si affacciano al CSI per vivere la loro esperienza associativa.

Erano 50 i posti disponibili per questa prima tappa ma le iscrizioni sono andate ben oltre questo limite, complice il tema “caldo” che veniva proposto, con un afflusso di operatori CSI provenienti dal nord e centro Italia ed una serie infinita di domande concrete e richieste di approfondimenti, che confermano l’importanza di questi temi ma anche la forte volontà dei Comitati territoriali di essere sempre più aggiornati e formati su argomenti quotidiani di forte interesse per le società sportive affiliate.

]]>
<![CDATA[ Sport&Go: che festa a mezzogiorno! ]]> http://www.csi-net.it/index.php?action=pspagina&idPSPagina=3496 http://www.csi-net.it/index.php?action=pspagina&idPSPagina=3496

Dopo 4 giornate di gara disputate a Cesenatico, assieme alle prove complementari del triathlon, assegnati 9 titoli nazionali Csi nelle categorie giovanili under 10 e under 12. Messina conquista 2 successi nel calcio giovanile. Un titolo a testa per Palermo, Brindisi, Reggio Calabria, Catania, Asti, Bologna e Padova ]]>

Dopo 4 giornate di gara disputate a Cesenatico, assieme alle prove complementari del triathlon, assegnati 9 titoli nazionali Csi nelle categorie giovanili under 10 e under 12. Messina conquista 2 successi nel calcio giovanile. Un titolo a testa per Palermo, Brindisi, Reggio Calabria, Catania, Asti, Bologna e Padova

Si sono svolte a Cesenatico, dal 14 al 18 giugno, le finali dei Campionati nazionali degli sport di squadra under 10/12 Sport&Go. Quattro giorni intensi di gare hanno visto protagonisti ben 848 finalisti di 68 società impegnati fra partite di calcio, di pallavolo e di pallacanestro, ma anche con le prove complementari del triathlon di atletica (corsa veloce 60 metri, salto in lungo ed lancio del vortex).

Al termine delle gare, dopo i tanti gol, canestri e schiacciate decisive, sono stati 9 gli scudetti tricolore assegnati alle formazioni giovanili arancioblu, nel corso della serata delle premiazioni svolta sabato 17 giugno al Palatennis di Cesenatico.

 

Il calcio giovanile sorride alla Sicilia che conquista tre scudetti con la doppietta di Messina nel calcio a 5 under 12 giovanissimi , targato A.C.D. Folgore, e nel calcio a 7 under 12 giovanissimi con il primo posto della S.C. Sicilia. Anche Palermo esulta grazie allo scudetto conquistato dall’Oratorio Parrocchia San Vincenzo De’ Paoli nel Calcio a 5 under 10 kids. Nel calcio a 7 under 10 kids vince invece Reggio Calabria grazie al successo di A.S.D. Segato Viola che porta dall’altra sponda dello Stretto la coppa nazionale CSI.

 

Nella pallacanestro 4x4 under 10 kids esulta Bologna con il Progresso Happy Basket 07, che ha superato in finale i genovesi dell’Asd My Basket con il punteggio di 44-21. Nell’altra finale del minibasket, i giovanissimi under 12 della Mens Sana Mesagne di Brindisi hanno superato 50-39 i bolognesi della Fortitudo.

 

Nella pallavolo il Veneto è campione nel minivolley kids (under 10) con lo scudetto conquistato da GS Volley Salese di Padova. Nella categoria giovanissimi under 12 doppia festa per Catania e Asti. Nel supervolley misto è medaglia d’oro per Giavì Pedara Volley (Catania), mentre l’altro scudetto premia Asti con il sestetto Pro Gio Progetto Giovani.

 

Fuori dal campo di gioco molto partecipati i due momenti associativi: venerdì 16 giugno si è tenuta una serata formativa a cui hanno preso parte gli allenatori delle squadre finaliste. Il tema dell’incontro era “Costruire allenamenti educativi & polisportivi”, condotto dal referente della scuola di formazione tecnici, Beppe Basso, dal formatore nazionale Giacomo Abate e dal consulente ecclesiastico Don Alessio Albertini.

Domenica 18 giugno la Messa celebrata da Don Albertini all'Eurocamp, ha concluso al meglio la finale nazionale CSI.

 

A questo link sono disponibili tutti i risultati e i comunicati ufficiali.

 

]]>
<![CDATA[ Gemellaggio di solidarietà Cesena-Macerata ]]> http://www.csi-net.it/index.php?action=pspagina&idPSPagina=3494 http://www.csi-net.it/index.php?action=pspagina&idPSPagina=3494

]]>

Domenica 11 giugno, nello splendido castello di Sorrivoli, sulle colline del cesenate, si è tenuto il consueto incontro annuale degli arbitri e dirigenti del comitato di Cesena. Nell'occasione, dopo la celebrazione della Santa Messa da parte del consulente ecclesiastico Don Giovanni Savini, il Presidente del CSI Cesena, Luciano Morosi ha consegnato al presidente del CSI Macerata Carlo Belvederesi e Cristiano Nicosia, un assegno di 2.000 euro raccolti unitariamente dagli arbitri e dal comitato per permettere agli amici, duramente colpiti dalla calamità del terremoto, di riprendere il cammino e continuare a promuovere l'associazione come hanno sempre fatto. Circa un centinaio i partecipanti alla giornata tra cui era presente, per la presidenza nazionale, il Direttore area sviluppo sud e gemellaggi Salvatore Maturo. Si è svolta poi la consegna del Discobolo al merito a Giovanni Zani, arbitro che si è impegnato in modo eminente per oltre 30 anni nella promozione dell'attività del comitato. Clima associativo e partecipato hanno coronato con il giusto successo una giornata di festa.

 

]]>
<![CDATA[ SPORT&GO: LIVE DA CESENATICO ]]> http://www.csi-net.it/index.php?action=pspagina&idPSPagina=3493 http://www.csi-net.it/index.php?action=pspagina&idPSPagina=3493

]]>

Dal 14 al 18 giugno l'Eurocamp di Cesenatico ospita le categorie giovanili Kids (under 10) e Giovanissimi (Under 12) per le finali nazionali Sport&Go degli sport di squadra con l'integrazione di gare di triathlon. 

In questa sezione del sito è possibile seguire tutti gli aggiornamenti relativi alle classifiche, foto, oltre alla sintesi dei principali momenti della finale arancioblu.

Comunicati ufficiali -> http://bit.ly/2riiTRj

Fotogallery -> http://bit.ly/2sw7Lo8

]]>
<![CDATA[ Sport&Go sogno scudetto per 84 squadre ]]> http://www.csi-net.it/index.php?action=pspagina&idPSPagina=3492 http://www.csi-net.it/index.php?action=pspagina&idPSPagina=3492

Dal 14 al 18 giugno i primi scudetti giovanili e polisportivi assegnati all’Eurocamp. Fino a luglio sarà sempre l’impianto romagnolo ad ospitare le gare decisive della stagione. Punti decisivi nel basket, volley, e calcio arancioblu, con più di duemila ragazzi presenti ]]>

Dal 14 al 18 giugno i primi scudetti giovanili e polisportivi assegnati all’Eurocamp. Fino a luglio sarà sempre l’impianto romagnolo ad ospitare le gare decisive della stagione. Punti decisivi nel basket, volley, e calcio arancioblu, con più di duemila ragazzi presenti

Per circa un mese sarà Cesenatico la capitale dello sport griffato Centro Sportivo Italiano, sede delle finali scudetto a squadre di vari sport e differenti categorie. In Romagna sono attesi da oggi fino ai primi di luglio circa tremila persone, con un totale di quasi 2000 atleti partecipanti, ambosessi. Il primo appuntamento, dal 14 al 18 giugno, è dedicato ai più piccolini, gli atleti sotto i 12 anni che hanno gareggiato in tutta Italia nel progetto “Sport&Go! Crescere con lo sport”, dedicato alla polisportività e pensato per le categorie giovanili Kids (under 10) e Giovanissimi (Under 12). Sarà poi il momento della categoria Allievi/Juniores dal 24 al 28 giugno per chiudere con la categoria Ragazzi dal 28 giugno al 2 luglio.

 

Dopo gli arrivi in giornata oggi il via alla manifestazione è fissato alle ore 21 con la cerimonia di apertura che vedrà Cesenatico invasa dalla carica positiva di ben 68 società sportive arancioblu. Sono infatti 848 gli atleti, tra cui 204 ragazzine, impegnati nella tre giorni di gare, pronti a contendersi i titoli under 10 del basket 4x4 (5 squadre), del calcio a 5 (9 squadre), Calcio a 7 (11 squadre) e minivolley (9 squadre). Con loro anche i giovani under 12 in campo nel calcio a 5 (11 squadre), calcio a 7 (12 squadre), minibasket (6 squadre), supervolley misto (9 squadre) e volley (12 squadre).

 

A dare il benvenuto agli sportivi arancioblu, venuti da tutta Italia, sarà il presidente nazionale del CSI, Vittorio Bosio che sottolinea l’importanza di una simile esperienza associativa, specie in questa fascia di età dei finalisti, ed in un progetto “Sport & Go” su cui il CSI crede molto. “Chi arriva ad una finale nazionale del CSI ha già vinto – spiega il numero uno ciessino - Per l’impegno, la costanza, l’allenamento, i successi, le sconfitte, il merito. Essere qui è già un gran traguardo, il resto lo fa il talento, la preparazione, lo spirito di gruppo, la giusta dose di fortuna e fatica, quel pizzico di entusiasmo che non deve mai mancare. L’augurio che vi faccio è di affrontare queste finali con fair play".

 

Gol, canestri e schiacciate a segno avranno molti dialetti. In finale arrivano infatti ben 15 regioni rappresentate in campo da atleti di 31 comitati CSI. L’Emilia Romagna, padrona di casa, con la Lombardia sono le più presenti (134 atleti). Le protagoniste emiliane (Bologna, Parma, Modena, Reggio Emilia) coloreranno otto dei nove tornei in programma. La Sicilia ha portato 105 finalisti a Cesenatico, la Liguria 70, la Campania 64. Milano, Modena e Potenza sono invece i comitati con più chances: le loro squadre contano rispettivamente 111, 63 e 53 atleti.

 

Giovedì 15 e venerdì 16 giugno, inizieranno le gare nelle specialità polisportive allo Stadio A. Moretti. Oltre alle classifiche delle gare sportive, concorreranno infatti per decretare le migliori formazioni anche quelle ottenute con i punti del triathlon atletico, che comprende la corsa veloce 60 metri, il salto in lungo ed il lancio del vortex.

 

Venerdì 16 giugno alle 21, time-out formativo con gli allenatori impegnati nell’incontro dal tema “Costruire allenamenti educativi & polisportivi”, curato da formatori nazionali Csi e tecnici di alta specializzazione giovanile, nell’ambito del progetto “Sport & Go – Crescere con lo sport”.

Sabato 17 giugno ultimo giorno di gare all’Eurocamp con i primi 9 scudetti assegnati ai vincitori, i podi e la tradizionale festa associativa in programma alle 21.

Domenica 18 giugno alle ore 10, la Santa Messa, celebrata dal consulente ecclesiastico nazionale del CSI, don Alessio Albertini, chiuderà il primo dei tre appuntamenti nazionali in Romagna targati CSI.

 

]]>
<![CDATA[ Norme Tesseramento 2017-2018 ]]> http://www.csi-net.it/index.php?action=pspagina&idPSPagina=3491 http://www.csi-net.it/index.php?action=pspagina&idPSPagina=3491

In allegato le norme di tesseramento per l'anno sportivo 2017-2018 ]]>

In allegato le norme di tesseramento per l'anno sportivo 2017-2018 ]]>
<![CDATA[ Tanta Lombardia nella Ginnastica Artistica ]]> http://www.csi-net.it/index.php?action=pspagina&idPSPagina=3490 http://www.csi-net.it/index.php?action=pspagina&idPSPagina=3490

Il 15° Campionato nazionale di Ginnastica Artistica Csi, che ha visto impegnati in sei ricche giornate a Lignano Sabbiadoro ben 2340 finalisti e 38 giudici di gara, sorride anche a Teramo e Trapani nel minitrampolino assoluto maschile e alle palestre laziali ed emiliane. ]]>

Il 15° Campionato nazionale di Ginnastica Artistica Csi, che ha visto impegnati in sei ricche giornate a Lignano Sabbiadoro ben 2340 finalisti e 38 giudici di gara, sorride anche a Teramo e Trapani nel minitrampolino assoluto maschile e alle palestre laziali ed emiliane.

La ginnastica è arte e la si innalza con il tempo, la costante dedizione e la passione. C’è questo scritto sul sipario virtuale del 15° Campionato nazionale di Ginnastica Artistica Csi, conclusosi al PalaGetur di Lignano Sabbiadoro domenica 11 giugno. Trave, volteggio, corpo libero, parallele, minitrampolino, sono stati gli attrezzi su cui si sono esibiti la bellezza di 2340 (199 maschi e 2141 femmine) finalisti del Csi. Infinite emozioni, body scintillanti, ruote, salti, prese, capriole, tutto fra sorrisi, un filo di tensione e tanta concentrazione. Tutto è filato al meglio, al vaglio della giuria (38 i giudici alternatisi ai tavoli) che, lungo le sei giornate, dal mattino alla sera ha potuto valutare tutte le categorie (dalle pulcine alle senior) impegnate nei diversi programmi di attività (large, small, medium, super B, super A, top level)

Erano 118 le società a Lignano, provenienti da 34 comitati territoriali Csi. Difficile fondere sinteticamente la qualità tecnica esibita nella mole di esercizi assieme alla quantità numerica partecipativa. Un’istantanea riepilogativa può darla però il medagliere per società sportive aggregato, sommando i risultati di tutte le classifiche “assolute”, (i migliori attrezzi del programma individuale). A livello geografico è successo pieno della Lombardia, presente con 605 atleti, e capace di conquistare 64 medaglie, 24 d’oro, 19 d’argento e 21 di bronzo. Nello specifico è stato Mantova il comitato più artistico, 29 volte sul podio degli “assoluti”, con 12 campionesse, 8 body d’argento, e 9 bronzei. Positivo il contribuito nel forziere regionale di Brescia e Varese entrambe con 4 titoli nazionali conquistati, quindi Milano, Lecco e Bergamo. Nel medagliere per regione a sorridere c’è poi il Lazio con 7 ori, 5 argenti e 4 bronzi: sugli scudi le palestre viterbesi (due ori e 8 atleti sul podio, a metà tra argento e bronzo) e quelle romane (tre ori griffati Diada Sport). Dietro loro l’Emilia Romagna, che, di 577 finaliste in gara ne ha portate sul podio “assoluto” 23 (5 ori, 8 argenti e 3 bronzi). A seguire il Piemonte (4-6-3), il Trentino Alto Adige (3-5-3) il Veneto (2-3-1), la Campania (2-2-1), le Marche (2-0-1), la Sicilia (1-1-2), l’Abruzzo (1-1-1) e la Toscana (0-0-1).

Da menzionare le stelline della Gymnica 2009 Mantova, società che oltre ad aver raccolto nel medagliere “assoluto” 10 pregiatissimi ori, 4 argenti e 2 ori, è finita tre volte sul gradino più alto del podio nel medagliere del programma small. Sempre lombarde, ma di Varese le migliori performances a squadre di ginnastica artistica. Nella Ginnastica Insieme, infatti, nel programma a squadre della finale, trionfa nel medagliere aggregato il Centro Didattico Sportivo (3 ori, 2 argenti e un bronzo) seguito dalle concittadine della Body Art Club, con sei sul podi, due per ogni metallo. Nel medagliere a squadre terza è la Gymnova Reggio Emilia, quarta l’Airone Mantova e quinta La Ginnastica Pro Novara 1881.

Domenica 11 giugno subito protagonisti i duecento ginnasti arancioblu, impegnati nel volteggio, corpo libero, nelle parallele pari e nel minitrampolino assoluto. Nella classifica di quest’ultima specialità, sono state Varese e Teramo a vincere più medaglie, 8 per ciascun comitato, 3 d’oro, 3 d’argento e 2 di bronzo. Benissimo i ragazzi della Ginnastica Trapani (6 podi, tre campioni) come i virgiliani dell’Airone (8 sul podio, ma con 4 bronzi). Tris d’oro al minitrampolino assoluto anche per la Ginnastica Trento. Due successi acrobatici per Ginnastica 2000 Novara, Juppiter Viterbo, Angel’s Flight Trento e Ginnastica Artistica Trentina

La finale del campionato nazionale di Ginnastica Artistica, rientrava tra le iniziative nel calendario del Festival dello Sviluppo Sostenibile. Si è infatti parlato di Asvis nel corso della settimana friulana, in particolare dell’obiettivo Salute Benessere

]]>
<![CDATA[ Sport e terzo settore: il contributo del Csi ]]> http://www.csi-net.it/index.php?action=pspagina&idPSPagina=3489 http://www.csi-net.it/index.php?action=pspagina&idPSPagina=3489

Il 5 giugno presentato ai parlamentari presenti una ampio ed esaustivo contributo con la posizione dell'Associazione sul tema della riforma che investe anche il mondo dello sport ]]>

Il 5 giugno presentato ai parlamentari presenti una ampio ed esaustivo contributo con la posizione dell'Associazione sul tema della riforma che investe anche il mondo dello sport

Martedì 5 giugno presso la Commissione Affari Sociali della Camera dei Deputati, si è svolta l’audizione del Forum Nazionale del Terzo Settore nell’ambito dell’esame degli schemi dei decreti legislativi relativi al Codice del Terzo settore e all’Impresa sociale, di attuazione della legge di riforma del Terzo settore.

La Commissione presieduta dall'On. Mario Marazziti ha convocato anche il Centro Sportivo Italiano, che come già in altre occasioni, ha presentato ai parlamentari presenti una ampio ed esaustivo contributo con la posizione dell'Associazione sul delicato e complesso tema che investe anche il mondo dello sport.

Nel documento redatto si è posto in rilievo diverse situazioni di criticità contenute nello schema di legge redatto dal Governo e rassegnato, per i pareri di competenza, al Parlamento. Il Csi ha richiamato l'attenzione della Commissione su alcune esigenze che richiedono una miglior scrittura dei testi di legge proprio per non creare ulteriori pesi burocratici, amministrativi e tributari alle Associazioni Sportive Dilettantistiche.

]]>
<![CDATA[ Finali Campionati Nazionali OPEN e TOP JUNIOR ]]> http://www.csi-net.it/index.php?action=pspagina&idPSPagina=3488 http://www.csi-net.it/index.php?action=pspagina&idPSPagina=3488

Pubblicata la circolare delle Finali Nazionali delle categorie Open e Top Junior in programma a Montecatini Terme (PT) dal 12 al 16 luglio 2017 ]]>

Pubblicata la circolare delle Finali Nazionali delle categorie Open e Top Junior in programma a Montecatini Terme (PT) dal 12 al 16 luglio 2017

Pubblicata la circolare delle Finali Nazionali categorie Open e Top Junior in programma a Montecatini Terme (PT) dal 12 al 16 luglio 2017. Scadenza iscrizioni: 26 giugno

In allegato oltre alla circolare, il regolamento, le note amministrative e logistiche, il programma provvisorio della manifestazione e la scheda per la prenotazione alberghiera.

]]>
<![CDATA[ A San Benedetto Del Tronto lo sport è sceso in piazza con Happy Meal Sport Camp 2017 ]]> http://www.csi-net.it/index.php?action=pspagina&idPSPagina=3487 http://www.csi-net.it/index.php?action=pspagina&idPSPagina=3487

Nella provincia marchigiana si è svolta la prima tappa dell’edizione 2017 del progetto di McDonald’s e Centro Sportivo Italiano che promuove uno stile di vita attivo e un’alimentazione equilibrata. A giocare con i piccoli sportivi gli atleti olimpici Rosolino, Ferlito, Fabian e Gwend circa un migliaio di bambini partecipanti con le loro famiglie ]]>

Nella provincia marchigiana si è svolta la prima tappa dell’edizione 2017 del progetto di McDonald’s e Centro Sportivo Italiano che promuove uno stile di vita attivo e un’alimentazione equilibrata. A giocare con i piccoli sportivi gli atleti olimpici Rosolino, Ferlito, Fabian e Gwend circa un migliaio di bambini partecipanti con le loro famiglie

San Benedetto del Tronto, 8 giugno 2017 – A San Benedetto del Tronto si è svolta la prima tappa delle Feste in Piazza  Happy Meal Sport Camp 2017, il progetto di McDonald’s e Centro Sportivo Italiano che promuove l’avviamento alla pratica motoria verso i più giovani e le loro famiglie. In Piazza Giorgini e Viale Buozzi, il Villaggio dello Sport, con il patrocinio del Comune, ha fatto divertire circa un migliaio di bambini insieme alle loro famiglie.

All’inaugurazione del villaggio erano presenti Pasqualino Piunti, Sindaco di San Benedetto del Tronto, Pierluigi Tassotti, Assessore allo sport del Comune e Antonio Benigni, Presidente del CSI provinciale. Accanto a loro i campioni olimpici Massimiliano Rosolino, Carlotta Ferlito, Alessandro Fabian ed Edwige Gwend, impegnati a trasmettere i valori dello sport e di un corretto stile di vita, e due retari che hanno portato le reti dei pescatori, simbolo di unione e relazione tra lo sport e il territorio.

“Sono contento di tornare per il quinto anno nelle piazze italiane con Happy Meal Sport Camp. Ad ogni festa dello Sport è bello poter entrare in contatto con tanti bambini e trasmettere loro i valori dello sport in modo divertente ed educativo - racconta Massimiliano Rosolino. Il progetto è ideale per tutte le età, dai più piccoli fino ai genitori, perché permette di scoprire diversi tipi di attività motoria e indirizzare i bambini verso uno stile di vita attivo”.

La prossima Festa in Piazza Happy Meal Sport Camp sarà sempre nelle Marche, giovedì 20 luglio a Fano (PU).

]]>
<![CDATA[ Artistica al passo con i tempi ]]> http://www.csi-net.it/index.php?action=pspagina&idPSPagina=3486 http://www.csi-net.it/index.php?action=pspagina&idPSPagina=3486

Dal 5 all’11giugno si tiene in Friuli il 15° Campionato nazionale Csi di Ginnastica Artistica. Al PalaGetur, da 12 regioni, più di duemila finalisti in rappresentanza di 118 società sportive e 34 comitati del territorio arancioblu ]]>

Dal 5 all’11giugno si tiene in Friuli il 15° Campionato nazionale Csi di Ginnastica Artistica. Al PalaGetur, da 12 regioni, più di duemila finalisti in rappresentanza di 118 società sportive e 34 comitati del territorio arancioblu

Il PalaGetur di Lignano Sabbiadoro è pronto ad ospitare, dal 5 all’11 giugno, il 15° Campionato nazionale di Ginnastica Artistica. Saranno ben 2340 gli atleti (199 maschi e 2141 femmine) finalisti, che si alterneranno negli esercizi al corpo libero, alla trave, al volteggio, alle parallele e al minitrampolino.

 

La ginnastica artistica è uno sport molto praticato nelle fasce giovanili. Nelle statistiche del campionato, oltre a riscontrare l’85% di quote rosa in uno sport che vede però sempre più in aumento il numero di maschietti, la percentuale che più regala sorrisi e prospettive - specie nella stagione battezzata dal Csi a sostegno dell’attività giovanile – è quella della partecipazione preadolescenziale: ben l’80% dei finalisti a Lignano ha meno di 14 anni. Gli atleti più giovani in gara, hanno solo 5 anni. Il ciociaro Emanuele Celenza della Pro Sede Gymnica Frosinone, e la partenopea Veronica Taurino del New Centro Sport Italia Napoli.

 

Altro record: saranno 118 le società sportive presenti, provenienti da 34 comitati territoriali Csi.

Tra le regioni italiane più rappresentate in testa c’è la Lombardia con 605 atleti, seguita dall’Emilia Romagna (577), il Trentino Alto Adige (268), il Piemonte (245), e il Lazio (214). Trento, Mantova, Novara e Reggio Emilia sono i comitati Csi con più “body” in gara, rispettivamente con 268, 251, 237 e 220 finalisti. 

 

Le prime ginnaste in gara, nella giornata inaugurale di martedi 6 giugno, saranno quelle delle categorie Pulcine, Tigrotte e Lupette (nei livelli di difficoltà Medium e Large) impegnate nei diversi attrezzi della finale. Mercoledì oltre alle prove individuali (super A e super B) debuttano in campo le squadre della Ginnastica Insieme. Nei giorni successivi, fino a sabato 10 giugno, in pedana si esibiranno, sempre nel volteggio, corpo libero, trave, minitrampolino specialità e parallele asimmetriche, le ginnaste delle categorie Allieve, Ragazze, Junior e Senior (nei diversi livelli di difficoltà). Venerdì sarà il turno delle ginnaste “master” e tutte le categorie del programma “top level”. Sabato toccherà invece ai programmi di finale “small”. Domenica 11 giugno nella giornata conclusiva protagoniste le categorie e i programmi della ginnastica artistica maschile, con i duecento ginnasti arancioblu impegnati nel volteggio, corpo libero, minitrampolino assoluto, e parallele pari.

 

La finale nazionale di Ginnastica Artistica, rientra tra le iniziative nel calendario del Festival dello Sviluppo Sostenibile. Si parlerà, infatti di ASVIS con approfondimenti specifici sull’obiettivo Salute e Benessere nel corso dell’intera manifestazione arancioblu.

 

 

]]>
<![CDATA[ HAPPY MEAL SPORT CAMP 2017 ]]> http://www.csi-net.it/index.php?action=pspagina&idPSPagina=3485 http://www.csi-net.it/index.php?action=pspagina&idPSPagina=3485

L’8 giugno prende il via l’edizione 2017 del progetto di McDonald’s che assieme al Csi promuove uno stile di vita attivo e un’alimentazione equilibrata. Al Villaggio dello Sport saranno presenti i campioni Rosolino, Ferlito, Fabian e Gwend. Dal 2010 Happy Meal Sport Camp ha coinvolto 180.000 bambini in attività sportive e avviato alla pratica circa 36.000 neofiti. Prossime tappe del tour a Fano, Reggio Emilia, Brescia e Napoli. ]]>

L’8 giugno prende il via l’edizione 2017 del progetto di McDonald’s che assieme al Csi promuove uno stile di vita attivo e un’alimentazione equilibrata. Al Villaggio dello Sport saranno presenti i campioni Rosolino, Ferlito, Fabian e Gwend. Dal 2010 Happy Meal Sport Camp ha coinvolto 180.000 bambini in attività sportive e avviato alla pratica circa 36.000 neofiti. Prossime tappe del tour a Fano, Reggio Emilia, Brescia e Napoli.

San Benedetto del Tronto, 5 giugno 2017 – È stata presentata oggi la prima Festa dello Sport di Happy Meal Sport Camp 2017 che si terrà, con il patrocinio del Comune, l’8 giugno a San Benedetto del Tronto in Piazza Giorgini e Viale Buozzi. Il Progetto di McDonald’s ritorna in piazza con i Villaggi dello Sport per rinnovare il suo impegno nell’avviare alla pratica motoria i più giovani e le loro famiglie. In coerenza con la mission di promuovere la motricità, dal 2010, anno del suo lancio, il progetto Happy Meal Sport Camp ha coinvolto oltre 180.000 bambini in attività sportive e ha aiutato 36.000 atleti in erba (il 20% del totale) a scegliere il proprio sport, grazie alla pratica sperimentata in uno dei 55 eventi in 17 diverse regioni d’Italia.

 

La conferenza stampa di presentazione dell’evento si è tenuta oggi presso la Sala Giunta del Comune di San Benedetto del Tronto dove sono intervenuti Pierluigi Tassotti, Assessore allo Sport del Comune, William Luzi, Consigliere del comitato provinciale CSI di Ascoli Piceno, Marco Milani, Licenziatario McDonald’s.

Pierluigi Tassotti: “Per il nostro Comune progetti come Happy Meal Sport Camp, che coinvolgono i bambini sono molto importanti. Quella dell’8 giugno sarà una giornata di sport e divertimento oltre che occasione di avviare i più piccoli alla pratica motoria”.

William Luzi: “Happy Meal Sport Camp è un’opportunità per gli enti territoriali di instaurare relazioni per il bene delle generazioni presenti e future e delle loro famiglie, attraverso la pratica sportiva e la trasmissione di valori di cui i testimonial del progetto ne sono un esempio concreto”.

Marco Milani: “Da tanti anni McDonald’s è vicino ai bambini e allo sport. Con Happy Meal Sport Camp cerchiamo di divulgare un messaggio di stile di vita attivo dato dall’abbinamento di pratica motoria e alimentazione equilibrata. Per dare il via al progetto 2017 è stata scelta San Benedetto del Tronto per dimostrare la vicinanza a un territorio che è stato fortemente colpito dal sisma dell’estate 2016, portando una giornata ricca di sport e divertimento”.

Per l’occasione era presente anche Alessandro Fabian, triatleta che l’8 giugno insieme a Massimiliano Rosolino, Carlotta Ferlito, Edwige Gwend e agli istruttori del Centro Sportivo Italiano, partner tecnico del progetto da 5 anni, giocherà con i bambini per trasmettere i valori dello sport e di un corretto stile di vita.

 

Alessandro Fabian: “Happy Meal Sport Camp è un investimento verso i bambini che sono il nostro futuro. È importante far conoscere loro uno stile di vita attivo e avviarli alla pratica motoria. Giovedì sarà una giornata di festa dove è importante che i più piccoli giochino con lo sport. Ogni volta a Happy Meal Sport Camp torno bambino anche io e mi faccio contagiare dalla loro spontaneità”.

 

Happy Meal Sport Camp ha scelto le Marche per iniziare il tour di quest’anno, a dimostrazione della vicinanza dell’azienda verso un territorio fortemente compito dal terremoto dell’estate 2016. Non a caso San Benedetto del Tronto è una delle principali località che ha accolto le famiglie colpite dal sisma e che oggi sono presenti in questa giornata di sport e divertimento. Tante le discipline sportive che possono essere provate gratuitamente: atletica, calcio, volley, ginnastica, scherma, basket, oltre al tennis tavolo e il calcio balilla.

Le Prossime Tappe
Happy Meal Sport Camp dopo Ascoli, tornerà nelle Marche a Fano il 20 luglio, quindi il 23-24 settembre farà tappa a Reggio Emilia, il 30 settembre e il 1° Ottobre a Brescia e chiuderà a Napoli il 7 ottobre 2017

]]>
<![CDATA[ Nuoto Csi: vince Sport e Cultura ]]> http://www.csi-net.it/index.php?action=pspagina&idPSPagina=3484 http://www.csi-net.it/index.php?action=pspagina&idPSPagina=3484

Concluso a Lignano il 15° Campionato nazionale di nuoto. Oltre 1200 finalisti in vasca, in maggioranza donne; 611 atleti sul podio. Dominano le piscine lombarde, 360 volte sul podio. Almeno un campione nazionale per 9 regioni. Un record europeo nei 200 misti Master. Nel medagliere regionale dietro i 123 ori della Lombardia, Liguria, Piemonte, Trentino, Lazio e Toscana ]]>

Concluso a Lignano il 15° Campionato nazionale di nuoto. Oltre 1200 finalisti in vasca, in maggioranza donne; 611 atleti sul podio. Dominano le piscine lombarde, 360 volte sul podio. Almeno un campione nazionale per 9 regioni. Un record europeo nei 200 misti Master. Nel medagliere regionale dietro i 123 ori della Lombardia, Liguria, Piemonte, Trentino, Lazio e Toscana

Dal 31 maggio al 4 giugno la Piscina olimpionica del Villaggio GeTur di Lignano Sabbiadoro (UD) ha regalato grandi emozioni vedendo assegnare, dalle batterie in poi i titoli del 15° Campionato nazionale di nuoto del Csi. In corsia 1.286 nuotatori provenienti da 10 regioni, in rappresentanza di 73 società sportive e 31 comitati Csi. Ai blocchi di partenza predominanza numerica femminile 660 contro i 626 maschietti. Significativo, in una disciplina sportiva eccezionale per le crescita e lo sviluppo fisico, è il dato del 60% dei finalisti sotto i 14 anni. Nell’acqua tricolore friulana più di 4 mila atleti gara, considerato che ciascun finalista ha potuto gareggiare al massimo in tre diverse specialità.

I primi a tuffarsi, dopo la cerimonia d’apertura a bordo vasca, sono stati i finalisti e le finaliste dei 100 dorso e i 50 farfalla; quindi, i 50sl, 50 rana e dei 200 sl. Premiati anche i campioni nelle varie categorie dei 100 farfalla, 100 rana, e 100 stile libero. Anche i 50 dorso e i 200 misti hanno vissuto in Friuli bracciate tricolori. A conclusione del campionato natatorio, dopo la Messa vespertina, celebrata sabato alle 19 da don Alessio Albertini, il consulente ecclesiastico nazionale del Csi, domenica mattina sono state le staffette 4x 50 sl e 4x 50 mista (delfino, dorso, rana, sl) maschili e femminili. In vasca 43 batterie per le staffette. Nei misti il quartetto più veloce è stato fra le donne lo Yellow Sport Team Sondrio con 2’16”59 mentre fra gli uomini i frazionisti piemontesi del Cief Nc Magenta hanno fermato il cronometro sotto i due minuti con 1’58”70. Ed è stato ligure nelle staffette a stile il miglior tempo cronometrico, 1’49”88, fatto registrare dai 4 frazionisti Master della Rari Nantes Savona. Più lenta ma sempre d’oro la staffetta ragazze della Pol. Sport e Cultura Bergamo, che ha toccato in 2’0”93.

Diversi stili e categorie in vasca, sul podio individuale sono saliti 611 atleti. La Lombardia, presente con i comitati di Bergamo, Sondrio, Varese, Brescia, Como – ha chiuso primissima nella graduatoria del Trofeo delle Regioni (15.032 punti, staccando il Piemonte ed il Lazio) bagnando d’acqua e dei metalli più pregiati 360 medaglie. Nello scrigno lombardo 123 ori ed altrettanti argenti; 114 i bronzi complessivi. All’interno della regione si è quindi giocato lo speciale podio del medagliere per società, dove la Pol. Sport e Cultura Bergamo (al collo 26 ori, 29 argenti e 19 bronzi) ha sopravanzato l’Albatros Brescia (17 campioni, 10 vicecampioni e 4 terzi posti) e l’Asd Nuoto Olimpic Bergamo (13 ori, 5 argenti e 6 bronzi). Dietro le lombarde la Rari Nantes Savona, l’orobica Acquaclub, la Fenice dei Laghi Verbania ed il Csi Nuoto Prato. A fine campionato 44 società hanno avuto almeno un campione nazionale, mentre a livello regionale il Csi Liguria ottiene 39 medaglie, 25 d’oro, il Piemonte 74 (21 ori), il Trentino Alto Adige 45 (19 ori). Il Lazio 65 volte sul podio (18 ori, 23 argenti, 24 bronzo), la Toscana 24, dodici sul gradino più alto del podio, l’Emilia dieci (4-4-2). Un oro anche in Campania e in Sardegna. Tra le prove individuali spicca nei 200 misti M2 il tempo, record europeo, 2’27”42 di Claudio Arca, squalo della Rari Nantes Savona.

]]>
<![CDATA[ GINNASTICA ARTISTICA: LIVE DA LIGNANO SABBIADORO ]]> http://www.csi-net.it/index.php?action=pspagina&idPSPagina=3483 http://www.csi-net.it/index.php?action=pspagina&idPSPagina=3483

]]>

Dal 5 all'11 giugno il PalaGetur di Lignano Sabbiadoro ospita le migliori ginnaste e i migliori ginnasti del CSI per il 15° Campionato Nazionale di Ginnastica Artistica.

In questa sezione del sito sarà possibile seguire tutti gli aggiornamenti relativi alle classifiche, foto, oltre alla sintesi dei principali momenti della finale arancioblu.

Classifiche -> http://bit.ly/2rs6k8o 

Fotogallery -> http://bit.ly/2szGHRC 

In allegato alla notizia sono disponibili gli ordini di lavoro aggiornati al 6 giugno 2017. 

]]>
<![CDATA[ La Gazzetta Cup 2017 sorride al mezzogiorno ]]> http://www.csi-net.it/index.php?action=pspagina&idPSPagina=3482 http://www.csi-net.it/index.php?action=pspagina&idPSPagina=3482

]]>

Si conclude nello Stadio Olimpico di Roma la IX edizione del più grande torneo di calcio d'Italia dedicato ai ragazzi under 12. Il cammino lungo 4 mesi che ha coinvolto 43.000 iscritti di tutta Italia ha premiato due squadre del meridione nello scenario suggestivo dell'Olimpico, sui cui spalti famiglie, amici e accompagnatori hanno fatto il tifo per le squadre della propria città.

L'intera giornata è stata scandita dalle molte partite che hanno animato il prato verde dello storico impianto del Foro italico: al mattino infatti si sono susseguiti i match che hanno definito le aventi diritto al terzo e ultimo girone per ciascuna delle due categorie (Young e Junior), che si è disputato in contemporanea nel pomeriggio sul prato dello Stadio Olimpico.

Oltre alle squadre vincitrici, sono stati assegnati anche due premi speciali per le squadre che si sono distinte per “Ringo Spirito di Squadra” (Cassina Rizzardi di Como per la categoria Young e l'All Stars di Milano per la categoria Junior) e per il “Ringo Top Player” (Erkyehun Pizzorno dell'Oratorio San Giuseppe Cairo per la categoria Young e Francesco De Rosa dell'Internapoli Kennedy per la categoria Junior). A consegnare medaglie e trofei per il Centro Sportivo Italiano è stato Salvatore Maturo, in rappresentanza della Presidenza nazionale del CSI.

]]>
<![CDATA[ L’oratorio Don Guanella di Napoli vince la Junior Tim Cup ]]> http://www.csi-net.it/index.php?action=pspagina&idPSPagina=3478 http://www.csi-net.it/index.php?action=pspagina&idPSPagina=3478

Giornata intensa ed emozionante allo Stadio Olimpico di Roma per le 16 squadre finaliste del torneo di calcio a 7 Under 14, promosso da Lega Serie A, TIM e Csi. A premiare le squadre Don Alessio Albertini, Consulente ecclesiastico nazionale del CSI, Marco Brunelli, Direttore Generale della Lega Serie A e Cristiano Habetswallner, Responsabile Sponsorship di TIM ]]>

Giornata intensa ed emozionante allo Stadio Olimpico di Roma per le 16 squadre finaliste del torneo di calcio a 7 Under 14, promosso da Lega Serie A, TIM e Csi. A premiare le squadre Don Alessio Albertini, Consulente ecclesiastico nazionale del CSI, Marco Brunelli, Direttore Generale della Lega Serie A e Cristiano Habetswallner, Responsabile Sponsorship di TIM

Roma, 1 giugno 2017 – Allo Stadio Olimpico, dopo un’emozionante finale, ad alzare al cielo il trofeo della V edizione della Junior TIM Cup è l’Oratorio Don Guanella di Napoli. Il torneo di calcio a 7 Under 14 promosso da Lega Serie A, TIM e Centro Sportivo Italiano, ha vissuto fino ad oggi cinque stagioni straordinarie coinvolgendo 3.883 oratori e 53.150 ragazzi impegnati a giocare 21.350 partite.

 

Dopo i gironi di qualificazione, disputati nella mattinata, oggi pomeriggio sono scese in campo quattro delle 16 squadre vincitrici delle fasi locali del torneo: l’Oratorio Don Guanella di Napoli ha superato per 3-1 l’Oratorio S. Vincenzo de Paoli di Palermo, con due reti del talentuoso numero 10 Ciro, gran tifoso azzurro, e in particolare di Mertens e del piccolo compagno Michele. I siciliani, invece, subito dopo essere rimasti in sei, a causa dell’espulsione di Giovanni - sanzionata dall’arbitro del Csi Bari, Michele Damiani – hanno trovato la rete con il centrocampista n.8, Vincenzo. A contendersi il terzo e quarto posto si sono affrontati l’Oratorio Salesiano di Sassari, vincitore del torneo di Cagliari, e la Parrocchia S. Maria a Ponterosso di Firenze, con quest’ultima che si è aggiudicata il match anche questo conclusosi col risultato di 3-1. Tutti i ragazzi sono stati premiati da Don Alessio Albertini, Consulente ecclesiastico nazionale del CSI, Marco Brunelli, Direttore Generale della Lega Serie A e Cristiano Habetswallner, Responsabile Sponsorship di TIM.

“Oggi si realizza un sogno, dopo 4 anni che siamo arrivati in finale all’Olimpico. La Coppa è del Don Guanella – affermano entusiasti Fabio Esposito e Mario Laudati, allenatori dei ragazzi partenopei. - Dedichiamo la nostra vittoria a Don Aniello Manganiello, che è il presidente dell’Associazione. Ci teneva tanto ad essere qui. Una dedica anche a tutta Scampia, perché non è solo Gomorra ma è anche questo…Noi siamo la bellezza di Scampia”.

A festeggiare a bordo campo con i ragazzi c’era anche mons. Mario Cinti, Consulente ecclesiastico regionale del Csi Campania e Vicario Episcopale per i Laici della Diocesi di Napoli: “In un tempio del calcio, lo sport è sempre gioia per tutti. Una gioia moltiplicata perché ha vinto Napoli. La Junior TIM Cup è un’esperienza bellissima, questa vittoria è per la Diocesi che ha scelto la strada dello sport e dell’oratorio. Una vittoria partenopea che darà più forza nella nostra missione pastorale”.

Un argento che vale oro anche per don Calogero Di Fiore, parroco a Palermo di San Vincenzo de’Paoli: “Riuniamo tanti bambini con famiglie economicamente disagiate, in una parrocchia di periferia, a San Lorenzo. Ho visto crescere i ragazzi uno ad uno, facendo loro la Prima Comunione – afferma con orgoglio don Calogero -. Molti dei ragazzi sono venuti per la prima volta a Roma e in aereo. E’ stata proprio una grande esperienza di vita!

Oltre al lato puramente sportivo, il progetto ha anche promosso numerose iniziative educative tra le quali “Campioni nella Vita”, un torneo parallelo che ha incoraggiato i ragazzi e le società a compiere azioni di volontariato con la straordinaria risposta di 248 società scese in campo per mettersi a servizio del prossimo.

 

La Junior TIM Cup infatti celebra e promuove un patrimonio di valori, storie e pratiche che costituiscono il riferimento del progetto di TIM “Il calcio è di chi lo ama”. 

Sul sito www.juniortimcup.it è possibile rivivere tutti gli eventi che hanno reso indimenticabile la Junior TIM Cup di quest’anno e le storie condivise dai suoi protagonisti attraverso l’hasthag #juniortimcup.

]]>
<![CDATA[ Finali Campionati Nazionali categoria RAGAZZI ]]> http://www.csi-net.it/index.php?action=pspagina&idPSPagina=3477 http://www.csi-net.it/index.php?action=pspagina&idPSPagina=3477

Pubblicata la circolare per le Finali Nazionali degli Sport di squadra riservate alla categoria Ragazzi (Under 14) ]]>

Pubblicata la circolare per le Finali Nazionali degli Sport di squadra riservate alla categoria Ragazzi (Under 14)

Pubblicata la circolare per le Finali Nazionali degli Sport di squadra riservate alla categoria Ragazzi (Under 14) in rgramma a Cesenatico (FC) dal 28 giugno al 2 luglio prossimi.

Le iscrizioni scadranno il 16 giugno 

Negli allegati, oltre alla circolare, tutte le info utili all'iscrizione all'evento

]]>
<![CDATA[ La Junior Tim Cup all’Olimpico ]]> http://www.csi-net.it/index.php?action=pspagina&idPSPagina=3476 http://www.csi-net.it/index.php?action=pspagina&idPSPagina=3476

Ad estrarre le 16 squadre nei 4 gironi di qualificazione sono stati: Cristiano Lombardi della Lazio, Edoardo Soleri della Roma, e lo youtuber Federico Betti in arte “MikeShowSha” ]]>

Ad estrarre le 16 squadre nei 4 gironi di qualificazione sono stati: Cristiano Lombardi della Lazio, Edoardo Soleri della Roma, e lo youtuber Federico Betti in arte “MikeShowSha”

Roma, 31 maggio 2017 – Allo stadio Olimpico di Roma è stato sorteggiato il calendario della finale della Junior TIM Cup, il torneo di calcio a 7 under 14 sostenuto da Lega Serie A, TIM e Centro Sportivo Italiano. Domani le 16 squadre finaliste, provenienti dalle città i cui club militano in Serie A TIM, saranno pronte a sfidarsi per conquistare il trofeo della stagione 2016/2017.

Le 16 finaliste che domani si contenderanno il trofeo 2016/2017 sono state così sorteggiate:

Girone A

Parrocchia Santa Lucia (Pescara)

Parrocchia San Cosimo di Struppa (Genova)

Oratorio Salesiano (Cagliari)

Oratorio Cernusco (Milano)

 

Girone B

Oratorio Don Guanella (Napoli)

Parrocchia San Paolo (Sassuolo)

Oratorio Santi Filippo e Giacomo (Verona)

Parrocchia San Matteo Molinella (Bologna)

 

Girone C

Oratorio Albino (Bergamo)

Parrocchia Santa Maria a Ponterosso (Firenze)

Oratorio Don Valter (Empoli)

Parrocchia S. Maria SS del Rosario (Crotone)

 

Girone D

Parrocchia Sant’Osvaldo e San Paolo (Udine)

Oratorio San Vincenzo de Paoli (Palermo)

Oratorio San Luigi (Torino)

Parrocchia N. S. di Guadalupe (Roma)

 

Erano presenti i vertici del tridente delle sigle promotrici da 5 stagioni di questo entusiasmante progetto.

“Davvero bello iniziare in questa giornata splendida – esordisce il dg della Lega Serie A, Marco Brunelli - Spero siate contenti. Bello. È un’occasione unica per vivere il senso magico del calcio. Fate in modo che sia un’esperienza fantastica. Il calcio sa esser bello, come in questo stadio abbiamo visto negli ultimi 15 giorni con due eventi straordinari: Juve-Lazio finale di Tim Cup e la recentissima festa di uno dei più grandi campioni del calcio italiano. Questo progetto ci rende orgogliosi, perché il bello del calcio lo troviamo in voi, ragazzi di oratorio per un condensato di emozioni. Passone gioia e voglia di divertirsi. Ciò ci riempie di felicità”. 

Cristiano  Habetswallner, responsabile Sponsorship TIM: “E’ sempre un momento emozionante. Di questo progetto straordinario mi piace sottolineare una cosa. Siete arrivati qui non solo perché sapete giocare a pallone, ma perché è un importante momento educativo. Non è infatti solo un torneo sportivo, ma diventa confronto sul cyberbullismo, per le primissime volte in Italia sull’iperconnessione. Ecco per la prima volta abbiamo iniziato a parlarne con voi. Ne sono orgoglioso. Sedici squadre, solo una squadra solleverà la coppa. Ma stando qui avete già vinto tutti”.

A dare il benvenuto anche il presidente del Csi, Vittorio Bosio. “Ringrazio subito Cristiano e Marco, senza di loro non saremmo riusciti a realizzare questo evento così grande. E con loro vorrei ricordare il mio predecessore Massimo Achini che con loro ha costruito questo straordinario progetto. Vorrei ringraziare tutti i ragazzi che vi hanno partecipato. Grazie alle società di serie A. Credo che sia bellissimo che lo sport professionistico dialoghi con il mondo degli oratori. Ora che siete qui all’Olimpico la vittoria l’avete già in tasca. Divertitevi!”La cerimonia, all’insegna dell’unione tra calcio professionistico ed oratoriale, ha visto poi la partecipazione di due ospiti d’eccezione come Edoardo Soleri dell’A.S. Roma e Cristiano Lombardi della S.S. Lazio che hanno risposto alle domande dei ragazzi e portato la propria testimonianza. Con loro anche Federico Betti in arte “MikeShowSha”, uno degli youtuber italiani più seguiti con oltre 1 milione di iscritti al suo canale, che ha incoraggiato i giovani calciatori a credere in se stessi coltivando le proprie passioni. I tre ospiti hanno poi ricevuto la speciale maglia con la scritta “Uno di Noi”, per poi partecipare alla foto di gruppo con i capitani degli oratori.

«Immagino che tutti voi abbiate un idolo dal quale trarre ispirazione, come per me è stato Totti – sono state le parole del campione d’Italia Primavera, Soleri - Ho avuto il privilegio di conoscerlo e di avere da lui molti consigli. È molto umile.

Al romanista ha fatto eco il laziale Lombardi: «Credeteci sempre. Io, alla vostra età, non ho avuto la fortuna di partecipare a un’iniziativa splendida come la Junior TIM Cup, ma da piccolo anche io ho conosciuto qualche campione e sognavo, come voi, di diventare un calciatore professionista. Non sempre vincono i più bravi: a volte ha la meglio chi ha più voglia di sacrificarsi e impegnarsi. Poi ci vuole fortuna come me, aggregato come ultimo attaccante in prima squadra e quest’anno addirittura in rete al debutto con l’Atalanta a Bergamo».

Mike ShowSha ha voluto offrire la propria esperienza: «Sono contentissimo di essere qui perché sento tutto il vostro entusiasmo e la vostra energia. Questo è un evento incredibile e voi ne siete le 16 squadre finaliste, quindi meritate un grande applauso e un incoraggiamento. Siete in un’età in cui è importante divertirsi e coltivare amicizie, e il calcio serve per entrambe le cose. Coltivate questa passione vivendola come un sogno e non come un’ossessione». Al termine del sorteggio, i tre ospiti d’eccezione hanno ricevuto la speciale maglia con la scritta “1 di Noi” per poi parte cipare alle foto di gruppo con i capitani degli oratori.

Tutte le emozioni della Junior TIM Cup sono raccontate sul sito www.juniortimcup.it e attraverso l’hashtag #juniortimcup.

 

 

]]>