Chi siamo

Le prestazioni tecniche di un campo riqualificato con il “retopping”

Il rinnovo di un vecchio campo da gioco in resina è oggi un intervento tecnicamente semplice e dai costi contenuti dovuti anche ai tempi ridotti entro i quali è possibile realizzare l'opera.

Tra i maggiori vantaggi offerti dai campi da gioco in resina vi è infatti la possibilità di ripristinare la superficie sportiva usurata o invecchiata, con la tecnica del retopping, che non prevede la demolizione dell'esistente ma la posa di una nuova superficie su quella esistente, debitamente trattata qualora siano presenti crepe, avallamenti, ecc., che vanno eliminati.

Le prestazioni tecniche di un campo riqualificato con il retopping sono le stesse di un campo realizzato ex novo in quanto la superficie di gioco viene completamente rinnovata e acquisirà la classificazione ufficiale propria del sistema di pavimentazione certificata scelto, sia che si tratti di un campo da tennis che di un campo da basket, netball, ecc.

 In questa occasione presentiamo il progetto di retopping di un campo da tennis, con sistema Supersoft. Si consideri che per interventi come questo i tempi di realizzazione variano da 4 a 5 giorni a seconda della stagione (in un periodo più umido l'essiccamento della resina necessita di tempi più lunghi), ai quali dovranno però aggiungersi eventuali operazioni di ripristino del sottofondo qualora siano presenti crepe, avallamenti, ecc. da eliminare.

Descrizione del progetto

- Località: Centro Sportivo Comunale di Laureana Cilento (SA)

- Impresa esecutrice: Sofor Costruzioni (SA)

- Dimensioni:  ca. 650 mq

- Sistema impiegato: sistema in resina acrilica, Supersoft (ITF classe 4 Medium-Fast)

- Colori: Casali Rosso 102

 

Mostriamo, di seguito, le fasi e il risultato del rifacimento.

Fase1: Ecco come si presentava originariamente il campo, usurato e deteriorato. Estetica e prestazioni tecniche erano del tutto compromesse.

Fase 2: Con la carteggiatrice orbitale si è proceduto al trattamento meccanico di preparazione della superficie.

Fase 3: Sul sottofondo è poi stato applicato il primer Acrybase per un perfetto aggrappaggio delle resine e si è poi proceduto alla  posa del primo strato di rivestimento in resina con sistema Supersoft (colore rosso 102).

Fase 4: A seguire  la posa del secondo strato di resina  Supersoft (colore rosso 102).

Fase 5: Applicazione nastri di delimitazione ed esecuzione della rigatura, con vernice Pitlinea bianca, secondo il regolamento ufficiale previsto per campi da tennis.

Fase 6: Campo finito. Prestazioni tecniche e aspetto estetico sono gli stessi di un campo realizzato ex novo. La vita del campo è ora rinnovata per altri 7-10 anni (la durata è funzione dell’intensità del suo utilizzo).

 

A cura di Casali SPA