19 dicembre 2019

Per Natale regaliamo “generosità”

Don Albertini: “Gesù il primo a donarsi gratuitamente”

Giovedì 19 dicembre si è tenuto il consueto scambio di auguri della Presidenza Nazionale. Nell’omelia della Messa prenatalizia l’assistente ecclesiastico nazionale del Csi si è soffermato sul valore dell’essere generosi “Chi lo è vince sempre”. Il presidente Bosio prima del brindisi: “Proseguiamo nel lavorare di squadra!”.
Per Natale regaliamo “generosità”

La Presidenza nazionale del Csi ha festeggiato il Natale giovedì 19 dicembre con un momento conviviale e di condivisione, fra dirigenti, dipendenti, collaboratori. Presso il ristorante “Il Postiglione” a Campagnano di Roma nella mattinata un breve momento di verifica delle attività, attraverso un veloce resoconto dell’impegno sostenuto nell’anno da ciascun settore di area.

Il presidente Vittorio Bosio nel fare gli auguri a tutti i presenti, ha detto: «Ho visto tanta passione in voi oggi, e di questo entusiasmo il Csi ha bisogno per il futuro. Occorre sempre più giocare di squadra, aiutandosi vicendevolmente, per fronteggiare ed essere al servizio costante del territorio e delle sue società sportive».

Gli auguri per tutti sono avvenuti dopo la Santa Messa celebrata, dall’’assistente ecclesiastico, don Alessio Albertini. Nell’omelia ha spiegato: «Natale è pur sempre l’occasione in cui abbiamo a che fare con un bambino, che sì muove un po’ di tenerezza, di bontà e di emozioni. Ma quel bambino dobbiamo riconoscerlo come Dio che ha deciso di farsi anche grande. Amiamo il bambino ma bisognerebbe amare e innamorarci anche della versione adulta e matura di Gesù. Gesù infatti è stato il primo ad offrirsi a regalarsi in maniera gratuita. Non ha mai preteso o rivendicato niente ma ha sempre dato con lo stesso entusiasmo e la stessa passione. Riscopriamo insieme il valore del presepio. Vorrei che voi apprezzaste la grande generosità delle piccole cose. La passione che avete messo nella presentazione del vostro lavoro mi ha fatto venire in mente il valore della generosità. Per far sì che la nostra associazione sia la migliore del mondo, c’è bisogno di riscoprire la generosità che ci trasmette Gesù. “Generare” significa far nascere, far crescere. Chi è generoso non perde mai. Lo spreco di generosità in un mondo che quantifica tutto fa la differenza. Pensando alla vostra generosità voglio lasciarvi con questo pensiero; riflettendo anche a quanto bene potete fare grazie al vostro lavoro, perché altri possano godere di questa vostra generosità. Regalate qualcosa in più a gli altri perché non è mai tempo perso».