28 marzo 2020

#StorieDiSport del 28 marzo

Sportivi ogni giorno nel tempo del Coronavirus

Leggere, condividere, allenarsi, raccontare lo sport in sei finestre quotidiane dai social, dai ragazzi, dalle società sportive
#StorieDiSport del 28 marzo

Il futuro dello sport

Un time-out per il bene di tutti
Il futuro dello sport é anche nella speranza di costruire il canestro promesso alla sua piccola Ginevra di due anni e a Francesco, di 5 mesi appena. Un ‘post’ alto quello giocato da Marco Pedrana, infermiere in prima linea per combattere nel reparto di ospedale il Covid 19, a lungo lontano dalla sua famiglia. Una bella storia quella ci arriva dalla pagina “La giornata tipo”.

 

Scelti per voi dai social CSI

Play Asti volley inaugura il circuito delle stelle
Salti della corda, addominali e piegamenti, così si allenano a casa i pallavolisti della Play Asti Club, per il contest #CircuitoDelleStelle.

 

Dai nostri inviati

Cesena pattina per dare coraggio e... allenarsi
Il Pattinaggio Csi Cesena ha voluto mantenere il contatto con tutti gli atleti e le loro famiglie che da circa un mese non frequentano le palestre, lanciando l'iniziativa "Tutto andrà bene" con lo scopo di generare attività sane per bambini e ragazzi costretti in casa tutto il giorno. Cercando di infondere a tutti un po' di coraggio e auto convincersi che "tutto andrà bene". Oltre a questa iniziativa, lo staff tecnico ha poi inviato un programma di allenamento a domicilio, sia senza pattini, sia "con pattini" per chi ha spazio attorno a casa. Tutto questo nella speranza di poter tornare presto a pattinare tutti insieme in pista. 

Lo sport da leggere

Lo sport da leggere

Credere nello sport
Tarcisio Bertone
La pratica dello sport richiede un allenamento non solo fisico e atletico, ma anche di valori e di virtù umane e cristiane; lo sport è un vasto campo in cui le radici del messaggio cristiano sono in continua fioritura e dove la gente può esprimere la parte migliore di sé.
Il libro del Cardinale Tarcisio Bertone non è solo un’opera letteraria, ma un manifesto tout court in nome della passione per la pratica sportiva, intesa come quel connubio tra l’attività agonistica e il suo patrimonio valoriale.

Chi gioca nel contest #StorieDiSport?

Da Gorlago dribbling a tutto campo
Francesco, classe 2012 della Polisportiva Gorlago Calcio (Bg), non smette di allenarsi da casa tra una sessione di sprint e uno slalom speciale tra le sedie del giardino.

Campioni nello sport

Emergenza coronavirus, i campioni dello sport a fianco dell’ospedale Morelli di Sondrio
Campioni dello sport in campo per una raccolta fondi in favore dell’Ospedale Eugenio Morelli di Sondalo. L’iniziativa è nata da un’idea di Jacopo Pozzi, il 33enne ex cestista professionista nato e cresciuto a Sondalo prima di girare mezza Italia per giocare a pallacanestro e di accasarsi a Padova. Jack Pozzi è "lontano ma vicino" alla sua Sondalo dove vive ancora la sua famiglia e vicinissimo a sua mamma che lavora proprio all’ospedale Morelli. Jacopo, è il fondatore e responsabile di “The Owl Post“, un’agenzia media che in poco tempo è diventata la casa italiana dello storytelling sportivo, dove i big si raccontano. «Ho sentito il bisogno e il dovere di fare qualcosa. "Ogni atleta che partecipa a questa iniziativa, legge una fiaba di Gianni Rodari. Sul profilo Instagram di "theowlpostitalia" donare soldi al Morelli attraverso la raccolta fondi promossa da Insieme x vincere. L’Ospedale Morelli è un’eccellenza, in questi giorni tutto il personale medico, paramedico, tutti quanti stanno svolgendo un lavoro meraviglioso. E tutti dovranno ricordarsene anche in futuro, quando l’emergenza sarà finita".