24 aprile 2020

#StorieDiSport del 24 aprile

Sportivi ogni giorno nel tempo del Coronavirus

Leggere, condividere, allenarsi, raccontare lo sport in sei finestre quotidiane dai social, dai ragazzi, dalle società sportive
#StorieDiSport del 24 aprile

Dai nostri inviati

U.S. Monari: ecco le Olimpiadi a casa
L’Academy U.S. Monari (CSI Modena) ha ufficialmente avviato la prima edizione delle “Olimpiadi a casa”. Un simpatico video di simpatiche sfide: salto del divano, tuffi sul letto, ginnastica, tennis, ginnastica, tennistavolo...ce n’è per tutti!
 

Il futuro dello sport

CSI Cava Volley - Covid-19: 3-0
Il sogno comune di tutti gli sportivi: battere il Corona Virus. Tutti gli arbitri lo riconoscono a referto come Covid 19. Che cognome strano questo avversario! Ma ecco che la prima vittoria è arrivata! Viene dal sestetto del CSI Cava Volley: 3 set a zero dopo una partita divertente. Nella mixed zone post gara e dopo il backstage le pallavoliste raccontano: «E’ stata una partita dura, contro una squadra "ostica", come direbbe il nostro mister, che ci ha dato filo da torcere. Vogliamo farvi viaggiare con la mente e provare il sudore di una partita, dove investi ma non sai il risultato in quanto compromesso da tanti fattori. Abbiamo voluto raccontare, seppur indirettamente una storia con il migliore dei finali. NOI contro un mostro. Questa vittoria possiamo ottenerla soltanto se ognuno di noi farà la propria parte». E aggiungiamo noi giocherà la sua partita.

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da Asd Csi Cava Sports (@asdcsicavasports) in data:

Campioni nello sport

In forma da casa con “Sport e Salute”
Tappetini, bottiglie di latte, cuscini. Come allenarsi e divertirsi con tanti campioni, perché lo sport si fa dovunque e comunque! In un minuto riscaldamento, plank, addominali #distantimauniti a casa di Tania Cagnotto Salvatore Rossini Valerio Aspromonte Martina Grimaldi Christof Innerhofer Flavia Tartaglini Consuelo Mangifesta Silvia Zennaro Atleta Angelica Savrayuk Ilaria Zane Igor Cassina Alessandro De Rose Alessandro Fabian Marco Caminati.
 

Lo sport da leggere

Lo sport da leggere

Noi non ci lasceremo mai
Federica Lisi

«Mi chiamo Federica Lisi Bovolenta, ho trentasette anni e cinque figli. Sono la moglie di Vigor Bovolenta, il campione di volley che in molti ricorderete, scomparso in campo il 24 marzo 2012. Vigor Bovolenta. Bovo per gli amici e per me. Quindici anni insieme. Poi lui se n’è andato. Se n’è andato senza lasciarmi. E senza lasciarmi istruzioni. Se n’è andato restando dentro la mia vita. Restando la mia vita. “Bovo per sempre” scrivono in certi striscioni durante le partite. È proprio come una scritta incisa nella mia anima, e sta lì, anche quando il vento cambia, quando si ferma, quando fa paura. Ci sono momenti in cui penso che cederò e manderò tutto all’aria. Altri in cui penso che sarò più forte di qualunque cosa mi possa capitare. E alla fine quello che sento dentro mi riporta a lui, a Bovo per sempre. Vorrei che da questo libro i miei figli comprendessero meglio chi era il loro papà, le cose che facevamo insieme, quelle in cui credevamo. Vorrei vederli, alla fine di questa storia, semplicemente sorridere».

Scelti per voi dai social CSI

L’ Atletica Ceriale “sale” veloce sul podio francese
Come è più facile varcare i confini con il web. Ecco che Sabrina, Monica e Gabriella, tre atlete Csi dell’Atletica Ceriale hanno partecipato ad un’iniziativa podistica divertente e solidale per raccogliere fondi per il Coronavirus. La Fondazione du Souffle ha trasformato la corsa in strada in virtual. Obiettivo: 1200 gradini in 6 giorni. Ben 2272 partecipanti, raccolti 6.816 euro per la ricerca contro le malattie polmonari e il coronavirus. Alle atlete liguri ciessine sono arrivate le medaglie virtuali per aver completato e anzi superato i 1200 scalini.
 

Chi gioca nel contest #StorieDiSport?

U.S. Sennori: passaggi di speranza
Non c’è nuvola o pioggia che ci butti giù: noi ci crediamo! In cosa? Che da questo brutto periodo possiamo uscirne ancora più forti; che queste giornate ci stiano dimostrando il valore della famiglia, dell’amicizia, dello sport. Sono i ragazzi e gli allenatori del U.S. Sennori (CSI Sassari) i protagonisti di una simpatica challenge. Il pallone corre di casa in casa in un viaggio tra sorrisi, palleggi e un messaggio di speranza: #andràtuttobene.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da Csi Sassari (@csisassari) in data: