25 maggio 2020

Protocollo CSI per la ripartenza delle attività

Misure per il contrasto ed il contenimento della diffusione del Covid-19

Il Centro Sportivo Italiano ha predisposto un protocollo applicativo delle linee guida per l’attività sportiva di base e motoria in genere e delle linee guida per lo svolgimento degli allenamenti per gli sport individuali e di squadra emanate dall’ufficio per lo sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri
Protocollo CSI per la ripartenza delle attività

Il DPCM del 17 maggio 2020 (in allegato) ha stabilito che l'attività sportiva di base e l'attività motoria in genere presso piscine, palestre, centri e circoli sportivi sia pubblici e sia privati, potrà ripartire a far data dal 25 maggio 2020 (sempre fatta salva la possibilità per Regioni o Province autonome di indicare una data diversa).
Pertanto, il Centro Sportivo Italiano al fine di garantire a tutti i propri atleti/tesserati una ripartenza "in sicurezza", ha predisposto un Protocollo (in allegato) per prevenire il rischio di diffusione da Covid-19 durante l'attività in conformità alle Linee guida dell’Ufficio per lo Sport della Presidenza del Consiglio.
Il Protocollo non è esaustivo in quanto la normativa in merito è in continua evoluzione e pertanto costituisce soltanto un indirizzo generale, sintetico ed immediato sulle misure da adottare, riportandosi, integralmente, per tutto quanto non espressamente indicato ai provvedimenti emessi e che saranno emanati dalle autorità competenti (cfr. documenti in allegato).
In particolare si rimanda alle "Linee guida per l'attività sportiva di base e l'attività motoria in genere" ed alle "Linee guida per lo svolgimento degli allenamenti per gli sport di squadra" emanate dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri - Ufficio per lo Sport.
Tutti gli atleti/tesserati nonché le società, associazioni sportive dilettantistiche e circoli, sono tenuti a prendere visione del Protocollo, nonché di tutti gli altri provvedimenti emanati dall'esecutivo, da tutte le altre autorità competenti, e a seguirne scrupolosamente le disposizioni.

Aggiornamento (7 Luglio) al Protocollo Applicativo del 25/5/2020

Il DPCM dell'11/6/2020 ha stabilito che a decorrere dal 25/6/2020 é consentito lo svolgimento degli sport di contatto nelle Regioni e Province Autonome che, d’intesa con il Ministero della Salute e dell’Autorità di Governo delegata in materia di sport, abbiano preventivamente accertato la compatibilità delle suddette attività con l’andamento della situazione epidemiologica nei rispettivi territori, in conformità con le linee guida emanate dal decreto stesso in materia.

Conformi a quanto dettato dal citato decreto, diverse Regioni e Province hanno deliberato in merito dando il 'via libera' all'espletamento di tali discipline sportive nel rispetto delle disposizioni in tema di tutela anti contagio COVID -19.

Pertanto, la Presidenza nazionale del CSI, nel ribadire lo scrupoloso rispetto delle prescrizioni di cui al proprio Protocollo del 25/5/2020 in tema di svolgimento della attività sportiva 'in sicurezza'  nonché il rispetto del Protocollo specifico di 'Safe Sport' in tema di tutela sanitaria, autorizza i comitati territoriali a svolgere le discipline relative agli sport di contatto, seguendo le indicazioni dettate dalle proprie Regioni e dalle proprie Province.

I comitati territoriali adattando le prescrizioni degli enti territoriali con quelle dei regolamenti tecnico-sportivi del CSI afferenti alle singole discipline, possono adottare regolamenti propri che vanno ad integrarli e laddove lacunosi di alcune indicazioni, fare riferimento alle prescrizioni delle Federazioni Sportive Nazionali.