12 giugno 2020

Contributi a fondo perduto per Asd e Ssd

Da lunedì 15 giugno, le domande da ASD e SSD per accedervi attraverso una piattaforma web il cui indirizzo verrà pubblicato sul sito dell'Ufficio per lo sport in data 15 giugno 2020. Previste due finestre.
Contributi a fondo perduto per Asd e Ssd

Da lunedì 15 giugno, sarà possibile inoltrare le domande per la richiesta del contributo a fondo perduto per Asd/Ssd, la misura economica  inserita nel Decreto Rilancio. Per fronteggiare la crisi economica verrà distribuita fra tutte le Asd/Ssd iscritte al Registro Coni che ne faranno richiesta, in possesso dei seguenti pre-requisiti obbligatori (vedi criteri per l’accesso).

In una prima finestra, da lunedi 15 giugno 2020 (ore 12) sino alle ore 20 del 21 giugno, il contributo sarà messo a disposizione delle Asd/Ssd che conducono in locazione un impianto sportivo (pubblico o privato) mediante contratto regolarmente registrato presso Agenzia delle Entrate.

Nella settimana successiva, da lunedi 22 giugno 2020 (ore 12) sino alle ore 20 del 28 giugno, verrà data la possibilità di richiedere il contributo alle ASD/SSD non titolari di contratto di locazione. Si dovranno fornire una serie di dati fra cui numero di tesserati, codice attività sportiva svolta, ecc.

Le risorse disponibili ammontano ad oltre 50 milioni di euro e si aggiungono alle risorse messe a disposizione del mondo sportivo di base in seguito al protocollo d’intesa siglato tra l'Ufficio per lo sport della Presidenza del Consiglio dei ministri, il Comitato Olimpico Nazionale Italiano, il Comitato Italiano Paralimpico e la società Sport e Salute SpA e che prevede ulteriori 22 milioni di euro. 

Pubblichiamo inoltre l'allegato 1 del citato decreto, contenente i «Criteri per l'accesso ai finanziamenti a fondo perduto per associazioni sportive dilettantistiche e società sportive dilettantistiche». 

La presentazione delle domande di accesso alla misura saranno possibili attraverso una piattaforma web il cui indirizzo verrà pubblicato sul sito dell'Ufficio per lo sport del Governo in data 15 giugno 2020.

I criteri di accesso alle due sessioni sono indicate nelle Linee Guida allegate al Decreto dell’Ufficio per lo Sport.