12 novembre 2021

Assisi 2021

Riparatori di brecce e restauratori di strade

L’11 e il 12 dicembre è in programma nel capoluogo francescano il tradizionale meeting ciessino. Quest’anno aperto ai soli presidenti territoriali ed ai membri del Consiglio Nazionale del CSI

Il CSI tornerà ad Assisi, l’11 e 12 dicembre proseguendo il cammino, con uno sguardo nuovo, rivolto al futuro e al presente, senza dimenticare la strada percorsa. Riparatori di brecce e restauratori di strade. Sono le parole del Profeta Isaia ad ispirare il tema del meeting 2021, un incontro associativo più intimo, aperto solo ai presidenti territoriali ed ai membri del Consiglio Nazionale. Per motivi legati al contingentamento degli spazi comuni, per le regole imposte dal contenimento del contagio da Covid-19, l’invito quest’anno è infatti limitato a chi rappresenta l’associazione sul territorio. Rispondere “presente” a tale appello significherà dunque, più di altre volte, far vivere i propri tesserati nella terra feconda e rigenerativa di Francesco. Nel pieno della spiritualità di Assisi, l’Associazione, in occasione della Celebrazione eucaristica, ricorderà mons. Vittorio Peri, recentemente scomparso: la persona che più di tutte volle ideare e promuovere il Meeting umbro. Sarà la prima volta con noi senza la sua presenza umana, ma presumibilmente avvertiremo sempre quella sua intelligente capacità di rimetterci sulla buona strada, sul Colle del Paradiso.
Ad introdurre i lavori sabato 11 dicembre presso la Domus Pacis sarà l’assistente ecclesiastico nazionale, don Alessio Albertini, quindi a seguire interverrà il presidente nazionale CSI, Vittorio Bosio, Poi saranno le idee dai territori a progettare il futuro del Centro Sportivo Italiano. Dopo la cena, la Messa presso la Cattedrale di San Rufino presieduta da S.E. mons. Domenico Sorrentino, Arcivescovo di Assisi - Nocera Umbra - Gualdo Tadino e Foligno.
Domenica, si chiude con il confronto e il dibattito associativo.

Allegati